Juventus, Ronaldo: «Rispettiamo le idee di Sarri. Il meglio deve ancora venire»

© foto www.imagephotoagency.it

Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Sky Sport: le parole di CR7

Cristiano Ronaldo ha concesso un’intervista esclusiva a Sky Sport. Ecco le parole del fuoriclasse della Juventus di Maurizio Sarri ai microfoni della rete satellitare.

CLICCA QUI PER L’INTERVENTO INTEGRALE DI CR7

KO A LIONE – «Queste cose possono succedere, è il calcio. Non siamo contenti della sconfitta di Lione ma questo può capitare in Champions League perché tutte le partite sono difficili. Siamo arrabbiati ma c’è il ritorno in casa e siamo molto fiduciosi di ribaltare il risultato e passare il turno. Ma la priorità ora è vincere le prossime partite. Poi penseremo alla Champions, siamo sereni, concentrati e pronti per le prossime partite».

DIFFICOLTA’ CON SARRI«Come ho detto, questo è il calcio. Alcune volte quello che proviamo a fare in allenamento non è detto che riusciamo a fare anche in partita. A volte, invece, in partita ci sono circostanze che non ci permettono di fare quello che abbiamo pensato. Non parlerei di panico o di momento drammatico. A volte si vince, a volte si perde, ma passo dopo passo come squadra miglioriamo e guardiamo al prossimo match con più sicurezza. Ovviamente rispettiamo le idee dell’allenatore, il nostro lavoro è continuare ad allenarsi, vincere e prepararci per le prossime partite».

PAURA DI USCIRE DALLA CHAMPIONS?«Non credo. La Champions è la competizione più difficile del calcio. Le squadre sono tutte impegnative. Nel ritorno giocheremo in casa. Siamo fiduciosi. Non vedo l’ora, sono certo che possiamo farcela contro il Lione a Torino».

PRESSIONE«Faccio il mio lavoro per essere in forma e aiutare la Juve. I miei compagni devono fare lo stesso lavoro per dare il meglio alla squadra. Qualche volta sento di più la pressione perché “sono Cristiano”, ma sono sempre pronto e concentrato. Non sono in un momento critico. Le cose migliori devono ancora arrivare».

JUVE-INTER – «È una grande partita, è come Barca-Real che giocheranno domenica. È bello giocare partite così, contro l’Inter o il Milan o la Lazio, sono tutte grandi partite. Tutte partite che ai giocatori piace giocare. Contro l’Inter sarà una partita fantastica contro un allenatore e una squadra fantastici ma cercheremo di fare un grande risultato. Non siamo felici perché i tifosi non ci saranno, siamo dispiaciuti ma le responsabilità restano le stesse. Dobbiamo vincere, giochiamo in casa e spero che la Juve possa fare un grande risultato».

PORTE CHIUSE – «Sarà strano giocare una partita così importante in uno stadio senza tifosi. Non è bello ma la salute è la cosa più importante. Se è stato deciso che giocare a porte chiuse è la soluzione più sicura dobbiamo rispettarla».