Connettiti con noi

Hanno Detto

Juventus, Szczesny: «Odio ricevere supporto nei momenti di difficoltà»

Pubblicato

su

Wojciech Szczesny si racconta ai microfoni di DAZN: ecco le dichiarazioni del portiere polacco in forza alla Juventus

Wojciech Szczesny si è raccontato in una bella intervista a DAZN nel format “1 VS 1“. Le parole del portiere della Juventus.

TEMPERATURE –  «Sono polacco, a me -2 -3 gradi fanno bene. Mi piace anche il -15° e la criosauna a -150° per un minuto e mezzo»

ATTACCANTE O DIFENSORE? – «Meglio in difesa, in attacco faccio proprio schifo».

GRANDE PARATA SU AZIONE O SU RIGORE – «In assoluto meglio non prendere gol. Ma sono arrivato a un’età in cui l’egoismo va messo da parte e l’importante è vincere le partite. C’era un tempo in cui non ero affatto contento di vincere 4-2 o 4-3, mentre oggi preferisco vincere 4-3 che pareggiare 0-0. In ogni caso, se fai un clean sheet torni nello spogliatoio più tranquillo».

RESET DOPO UN ERRORE – «Devi essere bravo a separare la vita privata da quella calcistica, nei momenti difficili torno a casa a essere un padre e un marito e ritrovo la serenità. Poi in allenamento devi dimostrare ai tuoi compagni che ci sei, vincere tutte le partitelle e riconquistare la fiducia dei compagni e dell’allenatore. Quando sbagli, la cosa peggiore che può capitarti è che il mister ti metta in panchina: lì la mente non ti aiuta, devi essere sempre pronto per la prossima gara. E nei momenti difficili odio ricevere messaggi di supporto, preferisco staccarmi subito dagli errori e tuffarmi nella vita normale».

L’INTERVISTA INTEGRALE SU JUVENTUSNEWS24