Maldini: «Ero vicino al ritorno al Milan, ora parlo col PSG»

maldini
© foto www.imagephotoagency.it

Maldini svela i contatti precedenti con il Milan, sia con Berlusconi che con i cinesi, e il nuovo progetto del PSG. E all’Inter consiglia Verratti

Paolo Maldini ritorna a parlare e lo fa dalla Francia, intervistato da RMC in una lunga chiacchierata con la quale ha toccato diversi punti inerenti al suo mancato ritorno al Milan da dirigente. Queste alcune delle dichiarazioni più importanti rilasciati da Maldini: «Non so perché non sono al Milan: sono stato vicino al ritorno, sia con Berlusconi, sia con il nuovo progetto dei cinesi. Ho parlato con la nuova proprietà ma avevo troppi dubbi riguardo il ruolo proposto e il progetto. Ho parlato con il presidente del PSG più volte, sono andato a vedere anche qualche partita ma fin qui non si è fatto niente: vediamo, io sono pronto ad ascoltare basta che non sia un club Italiano, è normale che sia così anche per la mia storia con il Milan. Verratti? E’ un calciatore che fa fare il salto di qualità, se fossi in Barcellona o Inter lo vorrei per rifare il mio centrocampo. E’ un calciatore sulla quale scommettere. Donnarumma? Come lui ne nascono uno ogni 20 anni, se ne parlerà almeno per i prossimi 12 anni. E’ un talento puro, e mi piace anche Belotti».