Connettiti con noi

Chievo Verona News

Maran: «Il derby di Verona in A è un orgoglio»

Pubblicato

su

Domani alle 12.30 a Verona c’è un derby dalle grandi attese. Mister Maran cerca il sesto risultato utile consecutivo.

Derby. E solo questo basterebbe per caricare un giocatore a dare il massimo, anche di più di una partita normale. Poi se avviene in una città di provincia come Verona, le attese si amplificano. Rolando Maran lo sa e invita i suoi a pensare solo a giocare al risultato.

Domani alle 12.30 si gioca Chievo-Hellas, e non può essere una partita come le altre.

«C’è voglia di fare questa partita che è piena di attesa, noi sentiamo un grande entusiasmo. Non parliamo però di favoriti, il derby è più difficile da leggere, i valori sono più equilibrati e le partite sono più aperte a qualsiasi risultato. Non esiste chi ha più o meno pressione. Le pressioni possono essere positive o negative, interne o esterne, bisogna avere la capacità di gestirle. Chievo ed Hellas sono due squadre che vogliono superarsi a vicenda. Ho grande stima di Pecchia, è un grandissimo professionista e mi fa piacere che ci sia lui e ci possa essere un allenatore così per disputare una partita del genere, importante per tutta la città. Per Verona è un orgoglio avere un derby in Serie A».

Come vincere questa partita? «Dobbiamo essere sempre attenti a non inciampare in tutte le partite, non solo in quella di domani. Mi auguro che la squadra arrivi alla fine senza prendere buche. Domani si apre un trittico importante. C’è la voglia giusta, l’intraprendenza giusta, la conoscenza dei rischi che ci possono essere. Abbiamo cercato di prepararci al meglio. I punti sono gli stessi di un altro match, ma dal punto di vista sportivo possono avere un sapore diverso. Sul campo dobbiamo portare le nostre capacità e qualità limando il più possibile e camuffando i nostri difetti. Non guardiamo ai punti in classifica che ha uno più dell’altro, la classifica ha dei riferimenti in base a prestazioni e punti fatti, ma con partite come questa tutto di azzera. Non è perchè uno sta sopra deve per forza vincere, altrimenti non ci sarebbe campionato».

«Il duello va vinto non sui singoli, ma con l’impatto che ha  questa squadra e la sua capacità di fare la prestazione importante necessaria per portare a casa il risultato. Dobbiamo saper gestire bene questa attesa, ma per come ho visto lavorare i giocatori, ho grande fiducia sulla prestazione di domani. Sarà una partita con delle difficoltà, dovremo essere bravi ad affrontarle e non sarà facile».

Tutti disponibili per mister Maran che oggi ha solo problemi di abbondanza. «Si, è vero, non abbiamo defezioni e domani avremo possibilità di scelta. Abbiamo preparato la partita con i nostri canoni. E’ una squadra abituata a lavorare e abbiamo solo pensato a questo».