Milan, Abate: “Pirlo ci manca, ma siamo competitivi”

© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato in esclusiva da “Sky Sport 24”, Ignazio Abate, fluidificante esterno del Milan, ha rilasciato alcune dichiarazioni per fare il punto sulla preparazione dei rossoneri in vista della prossima stagione e le sue ambizioni personali: “Veterano è un parolone. Mi sento giovane e con tanta voglia di fare. Sento comunque una mentalità  vincente e c’è voglia di ottenere ancora molto. La stagione scorsa è passata, adesso penseremo al campionato ed alla Champions. Pechino? E’ stata una partita difficile per il clima e l’atmosfera, ma credo che tra primo e secondo tempo ci siamo guardati in faccia e siamo scesi in campo per vincere la partita. Cosa chiede Allegri ad Abate? Sono sempre disposto a dare il cento per cento. La Nazionale? Sono una persona ambiziosa, ma ho vinto troppo poco rispetto agli altri miei compagni. Ho motivazioni per conquistare ancora altri scudetti e Champions, alla Nazionale al momento non penso. Se mi aspettavo una chiamata? Ci sono tanti bravi terzini in Italia… Io lavoro serenamente sotto gli ordini di mister Allegri. La cosa più difficile del diventare terzino? E’ normale, la fase difensiva, ma stare a fianco di Sandro (Nesta, ndr), farebbe crescere chiunque. L’Inter? E’ un avversario di valore. Credo anche che la Juventus potrà  dare filo da torcere, senza dimenticare il Napoli. Se cambia qualcosa senza Pirlo? Andrea era un pilastro in questa squadra, sia nello spogliatoio che nel gruppo. Aveva un carattere fantastico, una persona eccezionale, ci manca tutti i giorni. In questo momento siamo competitivi anche così, magari potranno arrivare altri giocatori di qualità . Mister X? Non ci pensiamo, ci penseranno il mister e Galliani, se poi arriverà  sarà  sicuramente un grandissimo giocatore. Cassano? Si sta allenando con grande personalità  e professionalità . Speriamo di vedere con noi il Cassano visto in Nazionale”.