Milan, Allegri confermato: è fiducia a tempo

© foto www.imagephotoagency.it

Una conferma “controvoglia” da parte della dirigenza rossonera…

MILAN ALLEGRI GALLIANI BERLUSCONI – Il Milan ha confermato la fiducia a Massimiliano Allegri, che così rimarrà ancora sulla panchina dei rossoneri nonostante i pessimi risultati di questo inizio di stagione. Sia Galliani che Berlusconi si sono detti favorevoli al mantenimento del tecnico livornese nonostante non si tratti di una vera e propria fiducia. Clarence Seedorf e Filippo Inzaghi rimangono comunque dietro l’angolo perché adesso non sono tollerati passi falsi per l’ex allenatroe del Cagliari, possiamo dunque affermare che si tratta di fiducia a tempo.

FEDELISSIMI – Da par suo, come riporta La Gazzetta dello Sport, adesso Allegri può sfruttare il momento a suo favore e guardare pure il bicchiere mezzo pieno: al rientro dalla sosta per le nazionali potrà fare affidamento sui suoi fedelissimi come Bonera o De Sciglio e tra l’altro potrà riavere El Shaarawy e Pazzini, ancora a corto di presenze in stagione (oltre ovviamente a Balotelli). A partire dalla gara interna con il Genoa dunque Allegri dovrà giocarsi le sue carte se non vuole incappare in un esonero che diventerebbe clamoroso visto che per adesso c’è la conferma, seppur inasopettata e arrivata “controvoglia”.

SUBENTRANTI – Dicevamo di Seedorf e Inzaghi come possibili sostituti di Allegri ma come scrivono alcuni quotidiani usciti stamattina c’è la possibilità – remota, a dire il vero – di poter vedere o Filippo Galli o Devis Mangia sedersi sulla panchina rossonera. In occasioni del genere i nomi si sprecano ma l’impressione rimane sempre la solita: il Milan vca avanti con Allegri fino al prossimo passo falso, anche perché l’esonero del toscano non è mai sembrato così certo come nelle ultime ore…