Milan, era Galliani: quel contratto nelle mutande…

© foto www.imagephotoagency.it

Fine di un’era per l’a. d. rossonero a fine stagione: tanti gli aneddoti da ricordare, su tutti…

MILAN GALLIANI – A fine stagione, con ogni probabilità, come riportano le fonti, sarà la fine di un’era. Dopo circa 27 anni di gioie e vittorie Adriano Galliani lascerà il Milan, di cui non dovrebbe più essere l’amministratore delegato. Per “La Gazzetta dello Sport” l’era di Galliani è stata contraddistinta soprattutto da tanti colpo di mercato, ma anche qualche flop ben pagato, come quello di Oliveira

MI RITORNI IN MENTE – Tra le tante cose buone fatte, però, anche e soprattutto la costruzione del Milan degli olandesi che dominò in Italia, in Europa e nel mondo, quello di Gullit, Van Basten e Rijkaard. Proprio di quest’ultimo Galliani, ricorda il giornale rosa, portò via dallo Sporting Lisbona il contratto… nelle mutande. Con un colpo di genio l’a. d. rossonero, per evitare la rivolta della piazza portoghese, uscì da un accesso secondario, con il contratto firmato dell’olandese ben nascosto.