Milan, si attende l’avversario per l’esordio in Europa League: i possibili incroci

montella milan
© foto www.imagephotoagency.it

Mentre la dirigenza sta piazzando diversi colpi sul mercato, il Milan attende di capire quale sarà il suo avversario in Europa: spunta un’ipotesi suggestiva

Conti, André Silva, Rodriguez, Çalhanoğlu, Musacchio, Kessié e Borini. Più il tanto chiaccherato rinnovo di Donnarumma e l’ormai probabile arrivo di Bonucci dalla Juventus, il tutto chiuso a metà luglio: è stata un’estate da sogno – almeno sinora – per i tifosi del Milan, che ripartono dal sesto posto della scorsa stagione con l’ambizione di tornare in Champions League dopo quattro anni. Tuttavia, non c’è solo la prossima Serie A da monitorare, ma anche l’Europa League, competizione che spesso il Milan non ha sentito sua: l’ultima partecipazione risale al 2008-09, ma fare strada in Europa – seppur nella seconda competizione continentale – potrebbe dare ancora più entusiasmo all’ambiente rossonero. Secondo quanto ricordato da “La Gazzetta dello Sport”, oggi all’ora di pranzo il Milan scoprirà quale avversario incontrerà nel terzo turno preliminare di Europa League (andata 27 luglio, ritorno 3 agosto): l’urna di Nyon vede il Milan tra le 29 teste di serie, ma il livello è favorevole al Diavolo. Tanti gli incroci possibili e i paesi in cui i ragazzi di Montella potrebbero andare a giocare, ma c’è un’ipotesi più suggestiva di altre: la Stella Rossa di Belgrado. Una squadra comunque cruciale nella storia del Milan, incrociata sia nella vittoria della Coppa dei Campioni 1988-89 e nel preliminare di Champions 2006-07, giocato dopo aver subito la penalità dovuta a Calciopoli. Da lì, arrivò l’ultima Champions alzata ad Atene nel maggio 2007.