Milan, Pioli: «Ibrahimovic si allena bene. Donnarumma vuole restare»

Milan Pioli
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Pioli ha fatto il punto della situazione in casa Milan: le dichiarazioni dell’allenatore rossonero in vista della Spal

Stefano Pioli, allenatore del Milan, è intervenuto in conferenza stampa per parlare della prossima sfida di Serie A contro la Spal.

CLASSIFICA – «Se non siamo riusciti a fare punti si vede che qualche mancanza l’abbiamo avuta. Per far crescere la squadra ci vuole tempo, c’è voluto lavoro e sacrificio per portare avanti le nostre idee. Ma non è il momento di guardarci indietro. Ora abbiamo un tour de force importane con 30 punti a disposizione. Dobbiamo vivere questo momento con concentrazione».

RISERVE – «Ho sempre pensato che i cambi saranno determinanti in ogni gara, e il fatto di avere cinque sostituzioni ci dà più soluzioni. Poi è impensabile avere sempre la stessa squadra ogni tre giorni, quindi ci saranno dei cambi».

PERIODO POSITIVO – «Abbiamo avuto dei bei momenti in passato, ma il calcio è imprevedibile e imponderabile, dobbiamo sfruttare questo momento. Siamo soddisfatti della prestazione con la Roma ma la classifica non ci soddisfa. Possiamo vincere contro chiunque».

IBRAHIMOVIC – «Psicologicamente sta bene, come sempre perché è un leone. Ieri ha fatto un buon allenamento, se stasera farà un altro buon allenamento e mi darà l’ok allora posso convocarlo per Ferrara».

CALHANOGLU – «Credo sia un grande giocatore, lo sto stimolando perchè ha la qualità per diventare determinante nel risultato finale. Ha tutto, si sa muovere, corre ed è generoso. Può diventare un top, non solo un ottimo giocatore. E’ sia leader tecnico che morale».

DONNARUMMA – «Fa parte del ruolo tenere viva e attenta la squadra, sta crescendo molto su questo. E’ tra i primi 2-3 portieri al mondo, le qualità non solo solamente tecniche ma anche di attenzione. Ho fatto il difensore e so cosa voglia dire avere alle spalle un portiere che ti sprona. Maldini ha già specificato la volontà del club di trattenerlo, vedo Gigio sereno e determinato. Sta bene qui a Milanello e lo vedo ancora nel Milan».

SAELEMAEKERS – «I giocatori devono saper stare in campo, lui è un giocatore duttile che può fare molti ruoli, deve provare ad essere più lucido nelle scelte di gioco, ma arriverà col tempo perché è ancora giovane».

REBIC – «Ci ha messo tanto del suo per ritagliarsi il posto, sono felice delle sua prestazioni e dell’atteggiamento, ed è una dimostrazione per gli altri compagni. Era stato utilizzato poco ma poi non ha mollato, e ha lavorato per ottenere dei risultati».