Il Milan, i Pozzo e il filo rosso della Bgb Wenston

© foto www.imagephotoagency.it

Strano a dirsi, ma i legami tra Milan e l’Udinese dei Pozzo si riuniscono nell’advisor britannico: i dettagli

Cosa lega il rifinanziamento del Milan alla famiglia Pozzo, proprietaria dell’Udinese? Il filo conduttore è la società Bgb Wenston, ovvero l’advisor a cui il club rossonero ha affidato l’incarico di individuare un soggetto finanziario (un fondo o una banca) disposto a finanziare il Diavolo con una cifra di almeno 400-450 milioni (da restituire entro 5 anni), in modo da uscire dal debito con Elliott. Nelle  dichiarazioni rilasciare al Corriere della Sera, Lorenzo Gallucci, fondatore e ceo di Bgb Wenston, ha citato la controllata Bgb Aurea per ricordare esperienze già avute nell’acquisto e nella vendita di alcuni club in Inghilterra e in Spagna. Ebbene, nei quadri dirigenziali di questa seconda società è presente Raffaele Felice Giulio Riva, un commercialista italiano con residenza in Svizzera, che è stato per un quadriennio presidente esecutivo del Watford.

WATFORD E SPAGNA – Nel 2016, Riva ha rassegnato le dimissioni, dopo che la Premier League ha annunciato un’indagine su una documentazione bancaria falsa emersa nel passaggio del controllo del club da Giampaolo Pozzo (nella foto) al figlio Gino. «Rifiuto qualsiasi responsabilità», disse all’epoca Riva. «Respingiamo ogni addebito», aggiunse la famiglia Pozzo. Nel 2017, pur riconoscendo l’estraneità della proprietà, comminò comunque una multa di 4 milioni di sterline. Come riporta “Il Corriere dello Sport”, la holding che detiene le azioni del Watford si chiama Hornets (calabroni, soprannome del club) Investment Limited e ha sede a Londra, nel medesimo indirizzo (15-17 Grosvenor Gardens) di Bgb Wenston e Bgb Aurea. Ovviamente il proprietario è Gino Pozzo, ma il direttore generale è Gallucci, che ha preso il posto proprio di Riva.

FUN FACT – A sua volta, la Hornets Investment Limited ha una controllante, con sede però a Madrid, in Spagna, dove da tempo la famiglia Pozzo ha trasferito la sede delle sua attività. Si tratta della Diversify Sport Investment SL, che, oltre a Gino Pozzo come socio unico, ha nei suoi quadri sia Riva sia Gallucci. Fino al maggio 2016 e per sette anni, la famiglia Pozzo ha mantenuto la proprietà del Granada, poi ceduto ai cinesi di Desports. Beh, nell’operazione è stata coinvolta anche la Diversify Sport Investment SL. Insomma, visto che Gallucci, in merito alle esperienze di Bgb Wenston nel calcio, ha parlato di acquisto e vendita di alcuni club in Inghilterra e in Spagna, sembra scontato il riferimento a Watford e Granada. Per il Milan, però, si tratta di qualcosa di diverso, visto che sul tavolo c’è il rifinanziamento di un debito. Per di più sulla base di cifre ben superiori rispetto a quelle abitualmente trattate da Bgb Wenston, che si è fatta notare per operazioni da circa 40 milioni.