Napoli, l’ex Pandev: «Benitez mi mandava in panchina anche se giocavo bene»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Goran Pandev, attaccante del Genoa ed ex giocatore del Napoli, rievoca il rapporto con Walter Mazzarri e Rafa Benitez

Goran Pandev ha spiegato le differenze in termini di minutaggio al Napoli tra la gestione di Mazzarri e quella di Benitez nell’intervista concessa a calciomercato.com.

«Mazzarri mi ha voluto fortemente, venivo da un infortunio, fisicamente non ero a posto, ma lui conosceva le mie qualità e credeva in me. Lo devo ringraziare. Appena ho cominciato a stare bene, mi ha messo in campo e ho fatto una doppietta bellissima contro la Juve. Da quel momento ero tornato. Ricordo il gol in Supercoppa a Pechino ancora alla Juve, e quella decisione sbagliata dell’arbitro che ha regalato la Coppa a loro. Ne ho tanti di ricordi. Poi è arrivato Benitez, sapevo come lavorava Rafa, però anche quando giocavo bene la volta dopo magari non scendevo in campo e questa cosa non mi andava giù. Così ho parlato con il mister, ho chiesto al presidente e a Bigon di essere ceduto, perché volevo giocare di più. Ero ad un anno dalla scadenza del contratto, mi hanno accontentato».