Napoli, Gattuso: «Non annusiamo il pericolo, ma siamo una squadra viva»

Iscriviti
Gattuso
© foto www.imagephotoagency.it

Gennaro Gattuso ha parlato al termine di Udinese-Napoli

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della partita contro l’Udinese vinta 2-1 al 90′ grazie alla rete di Bakayoko.

SQUADRA VIVA – «Oggi non era facile dopo quello che era successo contro lo Spezia. La squadra è viva, sa che deve giocare sempre al massimo. Mercoledì abbiamo preso una mazzata incredibile. Abbiamo sofferto oggi, ma siamo stati bravi. Sono contento. Ci siamo ripresi quello che abbiamo lasciato quattro giorni fa». 

RRAHMANI – «Dispiace per Amir. Era in difficoltà, un allenatore deve fare delle scelte. Avrà sicuramente altre chance. I giovani di oggi devono imparare a smanettare meno. Si leggono troppe robe sul telefonino». 

CARATTERE – «Siamo una squadra che non annusa il pericolo. Se guardiamo i numeri, sono ancora una volta incredibili. Io ho visto una squadra che preso qualche tiro in più, ma era sempre lì. Io voglio vedere questo. Si può migliorare e si deve migliorare. Sotto l’aspetto caratteriale non siamo ancora pronti. L’altro giorno è successa una cosa incredibile, palla sul palo e in cinque a guardarla».

SALUTE – «Sto molto meglio. Troppo cortisone, ma sto bene». 

LLORENTE – «Llorente non si muove. Non sappiamo ancora nulla di Osimhen che non sta ancora benissimo col braccio. Fin quando non saremo sicuri al 100%, Fernando resterà con noi».