Nasce Antonio Conte, attuale tecnico dell’Inter – 31 luglio 1969 – VIDEO

Il 31 luglio del 1969 nasceva Antonio Conte. 19 anni di carriera da calciatore, poi il grande salto in panchina: ora c’è l’Inter

Il 31 luglio del 1969 veniva alla luce Antonio Conte. Considerato attualmente uno degli allenatori più capaci nell’intero panorama mondiale, ha alle spalle la bellezza di quasi 20 anni di onorata carriera da calciatore. Lecce e Juventus le due maglie da lui indossate in carriera: coi bianconeri ha giocato per 13 anni togliendosi enormi soddisfazioni.

Dopo il ritiro inizia per lui la nuova vita in panchina. Arezzo, Bari, Atalanta e Siena le prime esperienze in panchina, non troppo fortunate eccetto con la squadra bianconera con cui ottiene una promozione in Serie A. Nel 2011 il grande salto alla Juventus: vincerà tre scudetti consecutivi fino al 2014 prima di separarsi dal club piemontese. Si apre quindi la parentesi da CT dell’Italia. Memorabile il suo Europeo nel 2016 in cui gli azzurri fecero una bellissima figura salvo poi schiantarsi contro la Germania ai rigori. Conclusasi l’esperienza da ct, inizia quella inglese alla guida del Chelsea. Si laurea campione d’Inghilterra al primo anno e raggiunge la finale di FA Cup dove perde contro l’Arsenal.

Alla positiva annata d’esordio, tuttavia, fa seguito una più negativa sul piano sportivo e ancora più ambientale. Sconfitto ancora dai Gunners nella sfida di Community Shield, nel corso dell’annata il Chelsea, dopo aver superato come secondo classificato un difficile girone di Champions League comprendente Roma, Atlético Madrid e Qarabağ, viene eliminato agli ottavi di finale dal Barcellona; in campionato non riesce a difendere il titolo, chiudendo la classifica al quinto posto e fallendo l’obiettivo minimo della qualificazione in Champions League. La vittoria a fine stagione dell’ottava FA Cup della storia Blues, raggiunta battendo in finale il Manchester Utd per 1-0, non riesce a ricucire i rapporti tra Conte e la società londinese, che il 13 luglio 2018 annuncia l’esonero del tecnico.

Dopo un anno sabbatico, il 31 maggio 2019 diventa il nuovo allenatore dell’Inter, in sostituzione dell’esonerato Luciano Spalletti. Debutta da nerazzurro in Serie A il 26 agosto seguente, battendo per 4-0 a San Siro la squadra dei suoi esordi, il Lecce. Nelle settimane seguenti è protagonista di un positivo avvio — comprensivo del successo nel derby di Milano —, diventando il primo tecnico debuttante nella storia dell’Inter a vincere le prime cinque partite di campionato, e il secondo in assoluto, dopo Helenio Herrera nella stagione 1966-1967, a fare sue le prime sei. Il 9 febbraio successivo, vincendo anche il derby di ritorno, diventa il primo tecnico interista a vincere entrambe le stracittadine alla sua stagione d’esordio.