Nasce Giovanni Trapattoni – 17 marzo 1939 – VIDEO

Il 17 marzo 1939 nasce Giovanni Trapattoni, uno degli allenatori più vincenti della storia e autentica icona del calcio italiano

Una carriera all’insegna della gloria e dei trionfi. Così si potrebbe riassumere la vita calcistica, da giocatore prima e da allenatore poi, di Giovanni Trapattoni, nato il 17 marzo 1939 a Cusano Milanino. Compie 80 anni il tecnico più rappresentativo del calcio italiano del secondo dopoguerra, nonché uno dei migliori interpreti della Zona mista, schema tattico che coniuga le caratteristiche di catenaccio e calcio totale. Stiamo parlando dell’allenatore italiano più vittorioso a livello di club, nonché uno dei più titolati al mondo.

Trapattoni calciatore: Milan

Trascorre quasi tutta la sua carriera di calciatore nelle fila del Milan in qualità di mediano, difensore o terzino. Trapattoni fu una colonna portante dei rossoneri di Nereo Rocco, con cui vinse quasi tutto: 2 Scudetti e una Coppa Italia a livello nazionale e 2 Coppe dei Campioni, una Coppa delle Coppe e una Intercontinentale a livello internazionale. Veste la maglia del Diavolo dal 1957 al 1971, totalizzando 351 presenze complessive e  chiude la sua carriera al Varese nel 1972.

Trapattoni allenatore: Juventus e Inter

Nella professione di allenatore si è saputo distinguere per la sua grande conoscenza strategica e per la cura nei dettagli, per l’abilità nella lettura delle gare e per le sue doti di grande motivatore. Dopo un esordio opaco con il Milan nella stagione 1975-76, il Trap – questo il suo soprannome – viene chiamato sulla panchina della Juventus, dove farà ricredere tutti gli scettici a suon di vittorie e trionfi in patria, in Europa e nel mondo. Con la Juventus vivrà tredici anni assolutamente indimenticabili, vincendo 6 Scudetti e 2 Coppe Italia a livello nazionale. Soprattutto, però, guiderà i bianconeri al primo storico trionfo in  Coppa dei Campioni nella stagione 1984-85, cui faranno seguito la Supercoppa UEFA e l’Intercontinentale. Vincerà anche una Coppa delle Coppe e 2 Coppe UEFA.

In mezzo all’esperienza juventina c’è anche quella all’Inter tra il 1986 e il 1991, che porterà i nerazzurri alla conquista del cosiddetto Scudetto dei Record del 1989. Completeranno il palmarès interista una Supercoppa italiana e la Coppa UEFA nel 1991, che gli vale il record assoluto della competizione assieme ad Unai Emery.

Trapattoni allenatore: esperienze all’estero e Nazionali

Tante anche le esperienze in terra straniera. Su tutte quella al Bayern Monaco negli Anni ’90, che porterà nelle bacheche dei bavaresi un Campionato tedesco, una Coppa di Lega e una Coppa di Germania. Vincerà un titolo nazionale anche alla guida del Benfica nella stagione 2004-05 e del Salisburgo nel 2006-07.

Una carriera che ha portato il Trap a vestire anche i panni di ct, della Nazionale Italiana prima, dal 2000 al 2004, e dell’Irlanda poi, dal 2008 al 2013, ultima esperienza da allenatore. In entrambi i casi, però, non è mai riuscito a lasciare un ricordo molto forte del suo passaggio.