Politano ci ripensa: «Napoli? Temevo di aver perso una chance»

Iscriviti
politano
© foto www.imagephotoagency.it

Matteo Politano poteva essere l’uomo della svolta tra Scudetto e salvezza: in attesa dell’Inter, la punta del Sassuolo ricorda quando era a un passo dal Napoli

Che cosa sarebbe successo alla lotta Scudetto e alla salvezza se Matteo Politano fosse passato dal Sassuolo al Napoli a gennaio? Prova a rispondere lo stesso attaccante neroverde: «Non so cosa sarebbe successo in Serie A se fossi andato al Napoli, sono stati giorni travagliati. Avevo paura di aver perso la grande occasione di cambiare la carriera. Carnevali e Iachini mi hanno fatto capire che avrei avuto altre possibilità di andare in una grande. Smaltita la delusione, ho dato il massimo per la salvezza del Sassuolo». A gennaio Politano è stato a un passo dagli azzurri, tanto che si è impuntato dopo il no al trasferimento. Adesso la punta ringrazia il Sassuolo, che sta trascinando a suon di gol. Gli emiliani sono salvi e se la vedranno con l’Inter, in corsa per la Champions League.

Politano vuole una big e la Nazionale

 

Anche la stessa Inter in passato si è messa sulle tracce di Politano. Probabilmente la prossima estate sarà quella decisiva per un suo cambio di casacca, tanto che le voci già corrono e non c’è solo il ritorno di fiamma del Napoli. L’attaccante del Sassuolo si sente pronto: «Sono pronto per una big, vediamo se arriveranno altre offerte. Voglio finire bene la stagione e arrivare in doppia cifra, poi vediamo. Non sarebbe un problema giocare di meno, non ho paura di niente». Finire bene la stagione potrebbe voler dire anche fare colpo sul nuovo commissario tecnico dell’Italia, ovverosia quasi certamente Roberto Mancini. Politano ha giocato in azzurro con la squadra sperimentale e a La Gazzetta dello Sport non nasconde il suo sogno: «La Nazionale è uno dei miei grandi obiettivi. L’ho vista da vicino nelle convocazioni, ma non l’ho mai indossata».