Connettiti con noi

Calcio Estero

Raul Jimenez: «Trauma cranico? Non capii quanto fosse grave»

Pubblicato

su

Raul Jimenez, attaccante del Wolverhampton, è tornato sul brutto infortunio alla testa subito nel 2019 contro l’Arsenal

Raul Jimenez, attaccante del Wolverhampton, è tornato sul brutto infortunio alla testa subito nel 2019 contro l’Arsenal. Le sue dichiarazioni ai microfoni della BBC.

INFORTUNIO – «Sono sempre stato sicuro di tornare lo stesso giocatore di prima. Addirittura non mi rendevo conto di quanto sia stato grave l’infortunio. Non ricordo molto dell’ospedale. Nel momento in cui mi sono svegliato, volevo subito riprendere a giocare”. Un desiderio così forte da indurlo a presentarsi al centro sportivo tre settimane dopo l’intervento. Ovviamente, lo staff medico lo frenò: “Ho sempre pensato che fosse un infortunio normale. Guardare i miei compagni in allenamento, senza avere possibilità di essere coinvolto, è stato difficile, ma mi hanno aiutato ad avere calma e fiducia. Non pensavo ad altro, sapevo che sarei tornato».