Roma, Osvaldo: “Voglio prendermi una rivincita”

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo due anni trascorsi in Spagna, Pablo Osvaldo torna in Italia per guidare l’attacco della Roma.
L’attaccante italo-argentino, presentato oggi alla stampa, ha parlato delle sue ambizioni in vista della prossima stagione: “In Spagna mi sono trovato bene, ho trovato un allenatore che mi ha dato continuità  che in Italia ho avuto solo a Lecce Ã? – ha dichiarato Osvaldo – . Mi son trovato bene dall’inizio, sono cresciuto rispetto a quando ero in Italia. Gioco come punta centrale, poi è vero che Zeman mi utilizzava anche come esterno. Non mi piace parlare tanto, io parlo sul campo. Avrete tempo di vedermi e di giudicare voi stessi, secondo me la Roma ha fatto la cosa giusta. Sono convinto di far bene, sono contento di essere in Italia perchè ho voglia di rivincita. L’eliminazione in Europa League? Mi è dispiaciuta l’eliminazione perchè ero già  un giocatore della Roma. L’anno però è lungo, abbiamo il campionato e faremo cose importanti. Concorrenza con Totti? Possiamo giocare anche insieme. Dovete chiedere all’allenatore. Io son venuto qui per giocare, capisco che ho dei compagni che hanno qualità  importanti. Totti è un fuoriclasse, gli altri sono tutti uguali. Pochi gol in Italia? Se mi avessero dato continuità  ne avrei fatti di più. A Bologna appena arrivato giocavo, poi ho perso continuità . Il problema è che giocavo poco, se fai una partita sì e quattro no è difficile fare gol. Poi sono andato in Spagna e ho trovato fiducia e continuità  per fare bene. De La Pena? Ho parlato con lui anche perchè è un grande amico. Gli avevo detto che volevo venire alla Roma, ma non abbiamo parlato di tattica. Mi ha detto che gli faceva piacere che io venissi, ora mi dispiace non trovarlo. Spero che torni. La svolta della carriera? Spero di sì, ho molta fiducia in me e so che posso fare bene, poi sarà  il campo a parlare. Sono venuto per riuscire a fare bene qui in Italia e ho scelto la Roma perchè è una grande squadra.”