La Salernitana vince in rimonta, Empoli che perde la testa della classifica

empoli
© foto www.imagephotoagency.it

Salernitana che riesce nell’impresa e in rimonta batte la formazione toscana, Bocalon regala la vittoria ai campani

SALERNITANA – EMPOLI 2 – 1

Marcatori: pt 30’ Pasqual, 34’, 36’ Bocalon.

Salernitana (3-5-2): Radunovic; Mantovani, Schiavi (20’pt Gatto), Bernardini (10’pt Alex); Pucino, Signorelli, Minala, Ricci (37’st Odjer), Vitale; Bocalon, Rossi. A disp. Adamonis, Asmah, Della Rocca, Rizzo, Zito, Cicerelli, Di Roberto, Rosina, Iliadis. All. Bollin

Empoli (3-4-2-1): Provedel; Luperto; Romagnoli (32’st Jakupovic); Veseli; Di Lorenzo; Bennacer; Castagnetti, Pasqual (21’st Zajc); Krunic; Ninkovic (15’st Piu); Caputo. A disp. Terracciano, Simic, Polvani, Seck, Untersee, Zappella, Giacomel, Lollo, Traorè. All. Vivarini

Arbitro: Martinelli di Roma 2.

Note: Ammoniti: Alex, Krunic, Ricci. Spettatori: 9270.

Niente da fare per l’Empoli di mister Vivarini, la trasferta a Salerno termina con una sconfitta in rimonta, tutto nel giro di sei minuti. La crono storia vede prima il vantaggio dei toscani con Pasqual al 30’, recupero del punteggio da parte dei campani con Bocalon quattro minuti dopo, ma il numero 24 della Salernitana, ex Alessandria, decide di mettere la firma proprio sul match con la sua doppietta personale e due minuti dopo aver siglato il gol del pari, segna anche quello del vantaggio e della definitiva vittoria per i granata di Bollin. Perde così la testa della classifica e la cede, momentaneamente, al Palermo che vince in casa per 2-0. Appaiata alla formazione toscana, il Frosinone, che con il pari esterno di Venezia raggiunge a quota 20 punti l’Empoli. Dopo questa sconfitta sarà subito importante ripartire, in un campionato così equilibrato non si possono perdere troppi punti per strada, e arriva sabato prossimo subito una prova importante al Castellani: lo Spezia.

Le parole nel post partita di mister Vivarini: «E’ un campionato che dà possibilità di valorizzare diverse componenti, da parte nostra c’è bisogno di un miglioramento drastico per non lasciare punti pesanti per strada così. Oggi la Salernitana è riuscita a metterci sotto non rischiando e non mettendoci mai sotto, sono errori sul gol, perché eravamo piazzati, bisogna lavorare individualmente, sul discorso tattico c’è poco da dire»