Sampdoria, Ranieri: «Eravamo ultimi, sono soddisfatto. Sul futuro…»

Iscriviti
ranieri sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Claudio Ranieri ha parlato al termine della sfida persa contro la Juventus: le dichiarazioni del tecnico della Sampdoria

Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della partita persa contro la Juventus.

SALVEZZA – «Quando sono arrivato eravamo ultimi in classifica, la mia positività mi portava a giocarmi la Serie A nell’ultima partita a Brescia, invece ci siamo salvati con quattro partite di anticipo. Sono contento e soddisfatto dal lavoro svolto»

FUTURO – «Ho il contratto anche per il prossimo anno, si parlerà e vedremo. La Sampdoria è abituata a vendere e reinvestire magari al 50%. Io non so quanti giocatori si possono vendere e quanto si possa fare. Ne parleremo, io ho il contratto e sono a posto»

SINGOLI – «Quando alleni una squadra così le soddisfazioni devi andarle a prendere con ragazzi sconosciuti che aiuti a diventare calciatori. Augello è un ragazzo serio, valido. Bonazzoli era partito bene, poi si era fatto male e ci ha messo tanto a tornare. Gli è morto il nonno, lui è molto sensibile. È un giocatore su cui fare il massimo dell’affidamento»