Sarri: «Amaro in bocca per i due gol subiti»

sarri napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico del Napoli, Sarri, analizza la vittoria per 4-2 ai danni del Benfica: «Non era facile mettere sotto una squadra di prima fascia».

Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, commenta la vittoria dei suoi contro il Benfica nel debutto casalingo in Champions League: «4-0? Ero contento per i ragazzi perché stavano facendo benissimo, mettendo sotto una squadra di prima fascia e non era certo semplice. Poi abbiamo capito quant’è difficile questa competizione: appena abbiamo mollato un attimo abbiamo preso due gol. Sono contento per tante cose, grandi e piccole cose, mi lascia l’amaro in bocca subire due gol in un momento in cui gli avversari erano ko».

LE DICHIARAZIONI – Prosegue Sarri: «Bisogna lavorare sulla testa, più sale il livello e più paghi qualsiasi minimo calo d’intensità, che sia a livello mentale e nervoso: fortunatamente è successo sul 4-0, ma spero che tutti e 20 tornino a casa pensando al fatto di aver lasciato due gol agli avversari. Il vero debutto in Champions è stato questo, il clima che c’è qui al San Paolo è straordinario. E’ uno stadio particolare dove si vivono grandissime emozioni, il vero debutto emozionale per me è stato questa sera, era molto diverso rispetto a Kiev».