Scommesse, Signori interrogato dalla Procura Federale

© foto www.imagephotoagency.it

E’ iniziato intorno alle 13 l’interrogatorio di Beppe Signori, sentito a Bologna dagli uomini della Procura federale nell’ambito dell’inchiesta sportiva sul calcioscommesse. I cronisti si sono appostati in attesa dell’uscita degli inquirenti sotto il palazzo che ospita gli uffici dell’avvocato Paco D’Onofrio, il legale che assiste l’ex attaccante di Lazio e Bologna sul fronte della giustizia sportiva. L’attesa era cominciata prima di mezzogiorno sotto l’abitazione di Signori, poi, si è appreso che l’interrogatorio era stato spostato nello studio del legale nel centro della città . E verso le 13 sono entrati nel palazzo quelli che i giornalisti hanno individuato come procuratori federali.

Fonte: repubblica.it