Connettiti con noi

2015

Scontri 3 maggio 2014: ultrà Napoli rinviato a giudizio

Pubblicato

su

Si tratta di Alfonso Esposito, coinvolto negli scontri

Ricorderete di sicuro quanto accaduto a Roma la sera della finale di Coppa Italia del maggio del 2014: prima della partita tra Napoli e Fiorentina alcuni tifosi del Napoli entrarono a contatto con altri ultras romanisti e un tifoso giallorosso, Daniele De Santis, ha sparato un colpo di pistola a Ciro Esposito, il quale è deceduto cinquanta giorni più tardi. Oggi ci sono novità a proposito di quel match perché un altro tifoso, stavolta del Napoli, è stato rinviato a giudizio.

FIORETTI – Il gup di Roma ha infatti rinviato a giudizio Alfonso Esposito, coinvolto anch’egli nei duri scontri del tre maggio. Esposito è accusato di rissa aggravata e di lesioni e come lui anche un altro sostenitore del Napoli ha ricevuto le medesime accuse, si tratta di Giordano Fioretti, il quale è già andato a giudizio davanti ai giudici della corte d’Assise di Roma assieme al succitato De Santis. Il processo è stato aggiornato al prossimo ventisette di ottobre e la posizione di Esposito confluirà in tale procedimento.