Serie A – 4^ giornata, Atalanta – Palermo: le pagelle

© foto www.imagephotoagency.it

PAGELLE ATALANTA PALERMO – Queste le nostre pagelle in merito alla sfida tra Atalanta e Palermo, valevole per la quarta giornata di Serie A e terminata con il successo per 1-0 dei padroni di casa.

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli; Ferri, Lucchini (73′ Stendardo), Manfredini, Brivio; Raimondi, Cigarini, Cazzola, Moralez (84′ Troisi); Bonaventura (59′ De Luca); Denis.
PALERMO (4-3-3): Ujkani; Morganella (90′ Dybala), Muñoz, von Bergen, Garcia; Arevalo Rios, Donati, Barreto; Giorgi (77′ Pisano), Hernandez, Ilicic (65′ Miccoli).

ATALANTA
Consigli 6,5: bravo nel primo tempo su una rasoiata di Barreto, poi anticipa Hernandez in uscita nella ripresa.
Ferri 5,5: soffre come un matto perchè Garcia e Ilicic lo attaccano di continuo, l’uscita dello sloveno lo aiuta.
Manfredini 6: Hernandez non lo costringe a lavori straordinari, pomeriggio tranquillo.
Lucchini 6: sfrutta il fisico e l’intelligenza nelle chiusure, poi esce per un infortunio.
Brivio 5,5: Morganella è una spina nel fianco, Giorgi un pò meno, ma l’ex leccese appare appannato.
Raimondi 6,5: anche lui non vive la sua miglior giornata, ma segna il gol-partita, e nel calcio conta questo.
Cigarini 6: stretto nella morsa di Rios e Barreto, non riesce a innescare i compagni come vorrebbe.
Cazzola 5,5: soffre perchè non trova spazio per gli inserimenti e in ripiegamento va sempre sotto.
Moralez 5,5: non brilla come saprebbe, anche perchè Morganella gli mette la museruola.
Bonaventura 6: gioca dietro le punte e non riesce a incidere, anche se prova qualche spunto nel primo tempo.
Denis 6,5: è lui il trascinatore dell’Atalanta, soprattutto nel finale, quando le sue spizzate aiutano la squadra a salire.
De Luca 5,5: sbaglia un gol facile in contropiede, nell’unica occasione utile.
Stendardo sv.
Troisi sv.
Colantuono 6: schiera la formazione migliore e prova a dare brio nella ripresa con l’ingresso di De Luca, ma sfrutta al massimo il calo fisico degli avversari.

PALERMO
Ujkani 6,5: un paio di interventi decisivi su De Luca, poi riesce a prendere anche la zuccata di Raimondi, ma non basta.
Muñoz 6,5: partita audace quando c’è da accompagnare in attacco, e attenta quando c’è da difendere. Segna ma è in offside.
Donati 6: gioca da centrale difensivo e si comporta discretamente, ovviamente non riesce a incidere in fase di impostazione.
von Bergen 6: soffre nei primi minuti contro uno scatenato Denis, poi gli prende le misure e non corre rischi.
Morganella 6,5: una vera spina nel fianco sulla sua corsia, spinge sempre a perdifiato ed è ordinato anche dietro.
Arevalo Rios 5,5: costretto a svolgere un compito non suo, perde brillantezza anche in interdizione.
Barreto 5,5: troppo confusionario nella gestione dei palloni, ha il merito di sfiorare lo 0-1 dalla distanza.
Garcia 5,5: ci mette il cuore e le gambe, ma sul piano tecnico non merita un ruolo così importante.
Giorgi 6: gara discreta dell’ex novarese, che accompagna spesso in attacco ed è prezioso in copertura.
Ilicic 7: prova in costante crescendo dello sloveno, inspiegabilmente sostituito dopo 63 minuti.
Hernandez 6: non gioca da prima punta perchè Gasperini gli chiede movimento, ma la lucidità sottoporta non c’è.
Miccoli 5: cambia la partita, ma in negativo. Niente corsa, niente lampi, troppo poco per uno come lui.
Pisano sv
Dybala sv
Gasperini 5: azzecca la formazione e la prestazione ne è la prova, ma togliendo Ilicic rompe il giocattolo, costringendo i suoi sulla difensiva.