Connettiti con noi

Crotone News

Serse Cosmi al Crotone per l’impresa salvezza, a 9 anni dall’ultima volta in A

Pubblicato

su

L’esonero di Stroppa ha riaperto le porte della A a Serse Cosmi, a caccia di un’altra grande avventura dopo quella di Perugia

Un’impresa delicatissima, quasi disperata. Affidata a un allenatore che ritrova la serie A a 9 anni di distanza dall’ultima volta. Il Crotone ha scelto Serse Cosmi (dopo aver tentato di affidare la panchina a Bucchi e Zenga) per il dopo Stroppa, fatale la sconfitta contro il Cagliari e una classifica in caduta libera, all’ultimo posto in solitaria. Il carattere e la spontaneità di Serse Cosmi torneranno a calcare le scene del nostro campionato, dopo averlo lanciato in orbita al Perugia, suo autentico miracolo calcistico di inizio anni 2000. L’uomo del fiume è partito dal basso con 5 promozioni nelle prime 10 stagioni in panchina. Si è fatto strada fino a conquistare la squadra della sua città, portandola all’Intertoto e alla qualificazione in Uefa.

Un traguardo storico che lo ha reso eroe della piazza e paladino dei tifosi, e sempre in piena sintonia con i giocatori, con i quali riesce quasi sempre a creare un’alchimia unica. Cementata da battute, pacche sulle spalle e spaghettate di mezzanotte semiclandestine. Dopo il Perugia passa dal Genoa, all’ Udinese, e conquista anche la Champions, ma non riuscirà più a ripetere l’exploit del Perugia di Gaucci, nemmeno con il ritorno nella società della sua città l’anno scorso. Ora torna in corsa in serie A, a più di 60 anni, raccogliendo l’eredità scottante di Stroppa con un contratto di quattro mesi, fino a fine stagione. E un’unica missione, quella salvezza che al momento sembra lontana, come una qualificazione Uefa con il Perugia.