Spal, Di Biagio: «Non vogliamo arrivare ultimi. Rigore? Smettiamo col calcio»

© foto www.imagephotoagency.it

Luigi Di Biagio ha parlato al termine della partita persa contro l’Inter: le dichiarazioni dell’allenatore della Spal

Luigi Di Biagio, allenatore della Spal, ha analizzato ai microfoni di DAZN la sfida persa contro l’Inter.

PRESTAZIONE – «È una partita diversa dalle alte, stasera per tanti motivi avevano qualcosa in più dal punto di vista degli stimoli. Peccato perché abbiamo fatto un ottimo primo tempo contro una grande squadra, poi quando vai in svantaggio diventa tutto complicato. Abbiamo colpito una traversa, abbiamo reclamato un rigore, poi andati sotto abbiamo rischiato una goleada, che i ragazzi non avrebbero meritato».

OBIETTIVI – «Dal punto di vista del lavoro c’è poco da fare, è solo recupero. Cerchiamo di rimettere a posto certe cose, la classifica è quella che è e dobbiamo trovare dentro di noi lo stimolo per non arrenderci e magari cercare di non arrivare ultimi».

RIGORE – «Il rigore? Avete visto tutti, se non è rigore questo smettiamo col calcio. Ma sono cose di campo che restano dove sono. L’arbitro ha pensato che non fosse rigore ma se c’è il VAR si poteva almeno rivedere, poi semmai si poteva togliere se non c’era. Ma per me è rigore netto. Battibecco con Conte? Ci conosciamo da anni, siamo amici. È una cosa nata e finita lì».