Connettiti con noi

Champions League

STATS – Milan Newcastle: Tonali in Europa è l’uomo con la dinamo

Pubblicato

su

Tonali

Sandro Tonali riceverà tantissime attenzioni oggi al Meazza, quando scenderà in campo per Milan-Newcastle…

Sandro Tonali riceverà tantissime attenzioni oggi al Meazza, quando scenderà in campo per Milan-Newcastle. Vi arriverà con la nostalgia del pubblico di casa e la curiosità dei suoi nuovi tifosi, che devono ancora pesare la consistenza del giocatore. In Premier League i bianconeri hanno raccolto solo 6 punti nelle prime 5 partite, vincendo la prima e l’ultima, con in mezzo una sequenza di 3 sconfitte consecutive. Sull’italiano è arrivata la valutazione di Alan Shearer, nume tutelare del club, che ha fornito questo ritratto dell’italiano: «Credo che quel debutto con gol e premio di uomo partita sia stato fantastico e abbia aiutato i tifosi a capire chi è come giocatore. E farlo sentire il benvenuto, cosa che sono certo lo aiuterà molto. Probabilmente non ha giocato altrettanto bene nelle partite successive, ma sono convinto che con lui il centrocampo del Newcastle possa migliorare molto».

Cosa dicono i numeri del numero 8, classe 2000? Per quanto riguarda la Champions League della scorsa stagione, vissuta da pedina fondamentale del Milan, Tonali è sceso in campo in tutte le 12 gare che ha disputato la squadra, le 6 del girone e quelle dagli ottavi alle semifinali. Il suo contributo offensivo è stato limitato: 7 conclusioni, solo una ha centrato lo specchio della porta. La sua percentuale di passaggi positivi è stata del 79%. Il suo atteggiamento sotto il profilo disciplinare lo ha portato a collezionare 3 ammonizioni. Per quanto riguarda il merito delle prestazioni, sono state diverse quelle da segnalare. Nella prima fase, ha giocato una grande partita a Zagabria, servendo a Rebic un pallone d’oro non trasformato in gol, per poi confermarsi nel 4-0 in casa con il Salisburgo. Nei turni da dentro-fuori la partita dove si è evidenziata maggiormente la sua personalità è stata proprio contro un club inglese, il Tottenham, dove in un giudizio de La Gazzetta dello Sport riguardante la trasferta londinese è stato definito «Uomo con la dinamo».