Connettiti con noi

Coppe Europee

Super League, Infantino: «No, il calcio va verso una diseguaglianza»

Pubblicato

su

Infantino
Ascolta la versione audio dell'articolo

Gianni Infantino, presidente della FIFA, ha parlato così della Super League. Le sue parole anche sul Mondiale

Gianni Infantino, presidente della FIFA, ha parlato a margine dell’evento in ricordo di Paolo Rossi organizzato dal Museo della Fifa a Zurigo. Le sue dichiarazioni sulla Super League.

MONDIALI – «Il 20 dicembre avremo un summit con tutte e duecento le federazioni mondiali. La proposta non è solamente il Mondiale ogni due anni, ma si parla anche di calcio femminile e di giovanili, del calendario internazionale e delle interruzioni dei campionati. E’ un tema ovviamente che va discusso: siamo in piena fase di consultazione, ci sono pareri contrari, ci sono pareri favorevoli, dipenda da che parte si guarda. Quello che faremo sarà presentare delle idee e anche gli aspetti economici, cosa che finora non abbiamo fatto, per dimostrare quale può essere l’impatto positivo dell’organizzazione di un nuovo calendario internazionale, di un Mondiale più frequente continuando la discussione e prendendo i commenti di tutti per migliorare il calcio e renderlo maggiormente inclusivo».

SUPER LEAGUE – «Oggi sappiamo che il calcio sta andando verso una sorta di disuguaglianza, verso un gruppo sempre più piccolo di élite, sia a livello di club sia a livello di Nazionali. Il ruolo della Fifa deve essere quello di globalizzare e mondializzare il calcio. Vedremo cosa si può fare in questo senso: continuiamo a parlarne, continueremo a farlo anche dopo il 20 di dicembre».