Torino, Meggiorini: “Speriamo di essere la sorpresa”

© foto www.imagephotoagency.it

TORINO MEGGIORINI – Riccardo Meggiorini potrebbe essere la novità più importante nella formazione del Torino, che tra poche ore affronterà la Sampdoria a Marassi. Una partita sentita, sia per il precedente dell’anno scorso in Serie B sia per lo stesso attaccante, genoano mancato e che quindi sente aria di derby: “Questa è un’altra Samp, noi abbiamo un solo obiettivo, la salvezza. Loro puntano in alto, possono permettersi di tenere in panchina giocatori che abbiamo inseguito in estate. Un posto da titolare? Ce la sto mettendo tutta ma alla fine contano le caratteristiche dell’avversario, che tipo di gioco vuole fare l’allenatore. La palla gol avuta contro l’Inter? Quella palla l’avevo vista dentro: diagonale di piatto e gol. Invece la palla è rimbalzata, l’ho presa male ed è finita da tutt’altra parte. Se Bianchi calciava peggio, e io un po’ meglio, avremmo segnato due gol. Il primo gol arriverà presto, non vivo con l’ansia, ma non mi dispiacerebbe se a Marassi finisse come l’ultima volta all’Olimpico, gol partita. In attacco c’è concorrenza, Sgrigna è più tecnico ma più “leggero”, Sansone è più rapido ma gli piace portar palla, Bianchi è Bianchi, il capitano. Io sono un mix, ci metto fisico e fiato, sto studiando per gestirmi al meglio, per essere micidiale in zona gol. Ultima vittoria in trasferta decisa da me? Speriamo, una vittoria sarebbe importante. Genova per me è un derby mancato, cartellino rossoblù prestato a Bari, Bologna e Novara. E a Genova nemmeno le visite mediche. Gli obiettivi delle prossime gare? L’obiettivo è la salvezza. Samp e Lazio sono partite sparate ma alla lunga il campionato si normalizza. Ogni anno c’è l’exploit di una neopromossa: speriamo di essere noi la sorpresa che arriva dalla B.