Tottenham-Juventus 1-2: pagelle e tabellino

dybala tottenham-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Tottenham-Juventus, ritorno ottavi Champions League 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

TottenhamJuventus 1-2, vantaggio degli inglesi con un super Son nella prima frazione di gara, poi il clamoroso ribaltamento di fronte con il doppio schiaffo firmato Higuain e Dybala! Ad accedere ai quarti di finale della Champions League è la Juventus di Allegri, il Tottenham – favorito dopo l’esito della gara d’andata ma sfavorito per livello complessivo – viene eliminato davanti ai suoi tifosi nel tempio di Wembley.

TOTTENHAM-JUVENTUS: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Tottenham-Juventus 1-2: pagelle e tabellino

MARCATORI: pt 39′ Son, st 20′ Higuain, 23′ Dybala

Tottenham (4-2-3-1): Lloris 6; Trippier 6.5, Sanchez 5, Vertonghen 4.5, Davies 5.5; Dier 6.5 (28′ st Lamela 6), Dembelé 6.5; Eriksen 6.5, Alli 6 (41′ st Llorente s.v.), Son 7.5; Kane 6. A disposizione: Worm, Wanyama, Rose, Sissoko, Moura. Allenatore: Mauricio Pochettino

Juventus (4-3-3): Buffon 6.5; Barzagli 4.5, Benatia 6 (16′ st Lichtsteiner 7), Chiellini 7, Alex Sandro 5.5; Khedira 6.5, Pjanic 5.5, Matuidi 5 (16′ st Asamoah 6.5); Douglas Costa 7, Higuain 8 (39′ st Sturaro s.v.), Dybala 7.5. A disposizione: Szczesny, Rugani, Bentancur, Marchisio. Allenatore: Massimiliano Allegri

ARBITRO: Szymon Marciniak (Polonia)
NOTE: ammoniti Vertonghen, Alex Sandro, Pjanic, Benatia, Alli, Dembelé

TOTTENHAM – IL MIGLIORE

Son 7.5: Fa letteralmente a pezzi Barzagli, approfittando della sorprendente ed errata scelta di Allegri: non può esserci confronto tra i passi dei due, con l’esterno di Pochettino che passa sempre e comunque sull’opposto avversario e genera un numero impressionante di situazioni di superiorità numerica. Firma anche il gol che sblocca la gara, prima del prorompente ritorno bianconero.

TOTTENHAM – IL PEGGIORE

Vertonghen 4.5: Si comprende subito come avrebbe subito la rapidità degli attaccanti bianconeri, uno scenario che si propone già dalle prima battute con il fallo da rigore commesso – ma non concesso – su Douglas Costa. Nella ripresa perde le misure e si vede sfuggire Higuain e Dybala: difesa del Tottenham sempre al limite per attivare il fuorigioco, ha pagato dazio rispetto alla qualità degli attaccanti argentini.

JUVENTUS – IL MIGLIORE

Higuain 8: Suona la carica e questo doveva fare, con una Juventus non sui suoi standard di ritmo ed agonismo, di emotività ed intensità. Dopo un’ora di assenza gli bastano tre minuti: prima la zampata con cui firma il momentaneo pareggio sull’assist di Khedira, poi l’assist lo firma lui con un’eccellente giocata in profondità per Dybala. Poco male per chi recuperava da un infortunio.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

Barzagli 4.5: In realtà l’errore originario lo commette Allegri nel mandarlo in campo contro il rapidissimo Son, peraltro in stato di grazia: non ce ne vorrà Barzagli, ma allo stato dell’arte non può tenerne il passo in alcun modo. L’esito del duello è scontato: il sudcoreano fa quel che vuole, come vuole e quando vuole. Ed il difensore italiano deve cedergli terreno.

Tottenham-Juventus: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Clamoroso doppio schiaffo a metà frazione firmata Higuain e Dybala: due ceffoni ravvicinati che ribaltano la contesa e mandano la Juventus ai quarti di finale di Champions League. A nulla serve la reazione finale del Tottenham: un palo di Kane non basta ad evitare l’eliminazione.

48′ – Fischio finale: Tottenham-Juventus 1-2!

47′ – Scarico di Lichtsteiner per Sturaro che calcia tra le braccia di Lloris

45′ – Palo clamoroso del Tottenham con Kane che salta su Chiellini ed incrocia con un perentorio colpo di testa: il legno salva i bianconeri, peraltro non segnalata la posizione iniziale di fuorigioco del centravanti inglese. Tre minuti di recupero

44′ – Salvataggio di Chiellini su una conclusione dal limite di Eriksen

41′ – Sostituzione Tottenham: Llorente per Alli

40′ – Son per Eriksen: ennesimo tiro degli uomini di Pochettino, manca la necessaria precisione

39′ – Nella Juventus Sturaro per Higuain

38′ – Assedio Tottenham: la conclusione di Son sfiora il palo alla destra di Buffon

37′ – Inglesi vicini al pari con Eriksen: conclusione deviata che lascia sul posto Buffon, la palla va fuori di poco!

36′ – Il Tottenham cerca di attivare il gioco aereo con Kane

32′ – Ancora Son! Chiellini costretto all’intervento prodigioso per sventare la minaccia, rischia quasi l’autogol

30′ – Ora è arrembaggio Tottenham: tutti avanti alla ricerca del pareggio

28′ – Nel Tottenham Lamela per Dier

25′ – Ora è a dir poco arduo per i padroni di casa reagire dopo il doppio colpo firmato Higuain/Dybala

23′ – JUVENTUS IN VANTAGGIO! Clamoroso il doppio schiaffo bianconero: numero di Higuain in profondità per Dybala, l’argentino sorprende la retroguardia inglese – sempre al limite – e si porta a tu per tu con Lloris, battendolo con un perfetto colpo all’incrocio dei pali!

20′ – PAREGGIO JUVENTUS! Gol di Higuain! Cross di Lichtsteiner – appena subentrato a Benatia – per Khedira che con un colpo di testa trova una sponda per la zampata vincente del centravanti argentino

18′ – Chance Juventus con Dybala: buona la coordinazione ma imprecisa la battuta, con Lloris che non era tra i pali

16′ – Doppio cambio per Allegri: Asamoah per Matuidi, Lichtsteiner per Benatia

15′ – Girata di Higuain, nulla di fatto

13′ – Eccellente cambio di campo di Eriksen per Son, che neanche a dirlo salta la marcatura di Barzagli e calcia verso Buffon, diagonale che termina alto

10′ – Immutato il pressing del Tottenham: i bianconeri non sempre riescono ad eluderlo con il palleggio

7′ – Chiellini deve abbattere Alli per evitare il break vincente: quarta ammonizione per la Juventus, dopo Sandro, Pjanic e Benatia

6′ – Alli prova ad iscriversi al corso della gara: conclusione però senza troppe pretese

5′ – Transizione di Alli, cross poi respinto da Chiellini

3′ – Son continua a fare il bello e cattivo tempo sulla corsia mancina, non può nulla Barzagli in termini di passo

2′ – Punizione per gli inglesi: Eriksen libera al tiro Vertonghen, conclusione respinta da Benatia

1′ – Si riparte: via alla ripresa di Tottenham-Juventus!

SINTESI PRIMO TEMPO – Decisamente più Tottenham che Juventus nello scenario di Wembley: copione della gara sviluppatosi sulla corsia mancina inglese, con Son che ha fatto a pezzi la resistenza di Barzagli per poi sbloccare la gara. Due episodi da segnalare: rigore non concesso inizialmente al Tottenham per mani di Chiellini, poi alla Juventus con il clamoroso fallo di Vertonghen su Costa.

47′ – Intervallo: Tottenham-Juventus 1-0

45′ – Due minuti di recupero sanciti da Marciniak

43′ – Colpo di testa di Alex Sandro: palla alta stavolta

41′ – Reazione Juventus con Pjanic: palla a lato

39′ – VANTAGGIO TOTTENHAM! Segna il migliore in campo Son! Azione confusa in area bianconera, irrompe Trippier che serve l’assist perfetto all’asiatico, stavolta non può nulla Buffon sulla traiettoria beffarda e fortunosa dell’attaccante

38′ – Ancora Son, imprendibile per la difesa bianconera: numeri e finte per liberarsi al tiro, il diagonale va fuori per questione di centimetri

34′ – Gran soluzione a giro di Kane: la palla non va fuori di molto

32′ – Primo cenno di Alli: respinta corta di Benatia, Pjanic si perde Alli che calcia dal limite dell’area, parata di Buffon in due tempi

31′ – Difesa inglese sempre al limite per attivare la trappola del fuorigioco

28′ – Vertonghen in difficoltà rispetto alla rapidità degli attaccanti bianconeri: ammonito ora per fallo su Dybala

26′ – Problemi per Dier, che sembra poter recuperare

23′ – Son punta con costanza Barzagli e gli crea più di una difficoltà: provvidenziale il recupero simultaneo di Chiellini e Matuidi

20′ – Gran colpo di testa di Son: pronto Buffon sul primo palo

17′ – Calcio di rigore non concesso alla Juventus: fallo di Vertonghen su Douglas Costa in piena area bianconera non ravvisato da Marciniak

14′ – Numero di Kane: salta Chiellini e poi Buffon in uscita, si allarga troppo però e riesce a calciare solo sull’esterno della rete

13′ – Chiellini in difficoltà su Kane, deve ricorrere alla scivolata per arginarlo: fallo di mani del centrale bianconero non ravvisato dal direttore di gara

12′ – Ritmi piuttosto contenuti in avvio: la Juventus prova comunque a guadagnare metri di campo

9′ – Cambio di gioco improvviso di Eriksen per Son, che prova la conclusione volante: nulla di fatto

7′ – Sprazzo di Douglas Costa: rientra e crossa per Higuain, traiettoria tesa che non trova la testa dell’argentino

3′ – Numeri di Son e conclusione potente, ben appostato Buffon, abile nel deviare sul lato ed evitare il tap-in degli altri attaccanti inglesi

1′ – Fischio d’inizio: via a Tottenham-Juventus!

La grande rimonta messa in atto dal Tottenham nella gara d’andata complica i piani qualificazione della Juventus: la banda Allegri è infatti costretta a vincere sul campo degli inglesi se vorrà accedere ai quarti di finale della Champions League, o pareggiare con risultati dal 3-3 in su. Obiettivo comunque alla portata per la finalista della passata edizione, che però dovrà impostare la gara su canoni necessariamente differenti da quelli che hanno caratterizzato il faccia a faccia dello Stadium. Tra pochi minuti via alla cronaca live con gli aggiornamenti in tempo reale su Tottenham-Juventus. Scelte ufficiali: solo conferme in casa Tottenham rispetto alle indicazioni emerse alla vigilia, cambia qualcosa invece Allegri, fiducia a Barzagli sulla corsia destra difensiva, esclusi dunque sia Lichtsteiner che De Sciglio. C’è Douglas Costa – con Dybala ed il recuperato Higuain – nel tridente offensivo che dovrà approfittare degli spazi concessi dagli uomini di Pochettino.

Tottenham-Juventus: formazioni ufficiali

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Trippier, Sanchez, Vertonghen, Davies; Dier, Dembelé; Eriksen, Alli, Son; Kane. Allenatore: Mauricio Pochettino

Juventus (4-3-3): Buffon; Barzagli, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Dybala. Allenatore: Massimiliano Allegri

Tottenham-Juventus: probabili formazioni e pre-partita

Classico 4-2-3-1 per il Tottenham di Pochettino e sostanzialmente soliti interpreti: Trippier e Davies a presidio delle corsie difensive, Dier e Dembelé a sostegno della linea difensiva, spazio a Son con Alli ed Eriksen a supporto del riferimento offensivo Kane. Dall’altra parte Allegri deve rinunciare agli indisponibili Cuadrado, Bernardeschi e Mandzukic: nel pacchetto offensivo dunque i disponibili restano Dybala, Douglas Costa ed il fresco recuperato Higuain. In caso di 4-3-3 giocheranno tutti, dovesse Allegri scegliere il 3-5-2 l’escluso sarebbe Douglas Costa.

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Trippier, Sanchez, Vertonghen, Davies; Dier, Dembelé; Eriksen, Alli, Son; Kane. Allenatore: Mauricio Pochettino

Juventus (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Dybala. Allenatore: Massimiliano Allegri

Le considerazioni espresse dal tecnico del Tottenham Mauricio Pochettino in conferenza stampa: «Abbiamo analizzato la sfida d’andata. Il primo gol della Juve era in fuorigioco, il secondo su calcio di rigore. Abbiamo giocato meglio e nel calcio serve anche fortuna: il gol del 2-1 è arrivato prima dell’intervallo, poi loro hanno sbagliato l’altro rigore. Vogliamo goderci questo momento. Higuain? Si tratta di uno dei centravanti migliori al mondo con Kane ovviamente. Tutti lo conoscono ma fermarlo non è semplice. Lui, come Dybala, Messi e tutti questi grandi calciatori. La Juventus è una grande squadra: servirà tenere d’occhio Higuain ma anche tutti gli altri». Infine, una battuta sul progetto degli Spurs: «Siamo pronti per giocarcela e per vincere la partita. Io sono felice di essere qui e voglio cercare di aiutare il club a raggiungere i suoi obiettivi. Vogliamo consolidarsi nelle top 4 e un giorno vincere qualcosa: farlo in questo modo, con questa crescita, sarebbe diverso rispetto agli altri».

Così l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri nella conferenza stampa di presentazione dell’incontro internazionale: «Giocano sia Higuain che Dybala. Higuain ha fatto differenziati ma partecipa da due giorni con la squadra e quindi gioca. Dybala invece sta bene e ha recuperato bene dalla Lazio. Non so come giocherà il Tottenham, ma vista l’andata loro hanno più pressione perché sono avvantaggiati. Noi invece dobbiamo giocare meglio tecnicamente rispetto all’andata, domani per noi è una finale. Dobbiamo essere positivi, questo è l’approccio per domani. Bisogna cercare di non andare ai supplementari, cercare di vincerla prima. Con grande serenità. Douglas Costa? C’è grande possibilità che giochi».

Tottenham-Juventus: i precedenti del match

Unico precedente tra Tottenham e Juventus è rappresentato dalla gara d’andata degli ottavi di finale dell’attuale edizione della Champions League: terminò con il risultato di 2-2, la squadra di Pochettino è stata la prima a rimontare due reti ai bianconeri da quando giocano allo Juventus Stadium. Con Barcellona e Liverpool, il Tottenham è una delle tre squadre imbattute nell’attuale Champions League.

Tottenham-Juventus: l’arbitro del match

Dirige Szymon Marciniak, arbitro polacco classe 1981 ed internazionale Fifa dal 2011. Un precedente stagionale con il Tottenham: fase a gironi della Champions League, in occasione del pareggio ottenuto sul campo dei campioni in carica del Real Madrid. Nessun precedente con la Juventus, uno però con club italiani: il Napoli, nella gara d’andata dei preliminari di qualificazione alla fase a gironi, con i partenopei che si imposero con il risultato di 2-0 sul Nizza di Balotelli.

Tottenham-Juventus Streaming: dove vederla in tv

Tottenham-Juventus sarà trasmessa a partire dalle ore 20.45 in diretta sulle frequenze in digitale terrestre di Mediaset Premium Sport (anche in HD) ed in chiaro su Canale 5. Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile tramite app Premium Play.