Connettiti con noi

Hanno Detto

Udinese, Marino: «Salvezza? Guardo avanti. Molina mi ricorda Cuadrado»

Pubblicato

su

Pierpaolo Marino

Il d.t. dell’Udinese Marino ha parlato del campionato della squadra bianconera, concentrandosi anche sulla stagione di Molina

Pierpaolo Marino, direttore tecnico dell’Udinese, in una intervista a Tuttosport ha parlato del campionato della squadra bianconera e della stagione di Molina.

SALVEZZA – «Non avendo mai pensato che questa Udinese potesse essere una squadra da lotta salvezza, non ho fatto calcoli. Penso partita per partita. E soprattutto guardo avanti, non dietro, anche perché abbiamo due gare da recuperare». 

MOLINA – «Un gran colpo, ma i meriti vanno condivisi con tutta la nostra struttura scouting guidata da Andrea Carnevale. Io vidi Molina su Wyscout e pensai: “Ha caratteristiche da top club”. E poi il suo agente, Leo Rodriguez, mi ha sempre portato fortuna: da Denis al Napoli al Papu Gomez all’Atalanta. Un aneddoto? L’altro giorno, di sua spontanea volontà, si è presentato al campo con scatoloni pieni di suoi vestiti griffati da destinare alla popolazione ucraina. Molina è un ragazzo di cuore, semplice». 

PARAGONE – «A me ricorda Cuadrado. Nahuel è un laterale offensivo, serve assist e segna. E può giocare quarto di difesa a destra, come nell’Argentina, o quinto di centrocampo come succede da noi. È da big». 

INTERESSE JUVE – «Dell’interesse ho sentito anche io in giro e non sono stupito: con Molina non si sbaglia. Con la Juventus abbiamo un ottimo rapporto, però ci sono altri club europei interessati. Mi aspetto una bella bagarre in estate. Ma non darei nulla per scontato: la famiglia Pozzo ha la forza economica per trattenere i suoi migliori giocatori, poi per politica societaria noi non incateniamo nessuno. Il prezzo? Lo farà il mercato…». 

RITORNO DE PAUL IN ITALIA – «Rodrigo deve essere un titolarissimo anche nell’Atletico Madrid, un po’ come gli capita nell’Argentina. Se il suo utilizzo non migliorerà in fretta, un ritorno in Serie A non mi stupirebbe. Sarebbe perfetto per la Juventus del post Dybala».