Leonardo rifiuta il ruolo di direttore tecnico del Brasile

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex Paris Saint Germain interessa anche al Galatasary

I tifosi brasiliani, abituati a festeggiare i successi della loro nazionale, non riescono più a gioire: il Brasile degli ultimi anni è davvero lontano da quello spettacolare che fino ad una decina di anni fa impressionava e regalava emozioni ad ogni amante del calcio. Dopo la delusione nel mondiale casalingo, con la sconfitta per 7 a 1 contro la Germania, arriva anche l’eliminazione al primo turno della Copa America. Il Brasile, dunque, vuole rinascere e per farlo dovrà affidarsi ad un nuovo corso.

IL FUTURO – Dopo l’esonero di Dunga, la panchina dei verdeoro sarà affidata a Tite, ma la federezione brasiliana avrebbe anche un altra idea: Leonardo, ex Paris Saint Germain, nel ruolo di direttore tecnico. L’idea, però, è durata solo poche ore. Leonardo, infatti, ha risposto con un secco no, mandando al mittente la richiesta. Ma l’ex calciatore del Milan, non resterà ferma: il Galatasary avrebbe intenzione di affidargli la panchina durante la prossima stagione. Leonardo ci sta pensando.