Valutazione giocatori, la Gazzetta: Cutrone vale meno di Kean

© foto www.imagephotoagency.it

La Gazzetta dello Sport riporta la valutazione dei giocatori del Milan, i tifosi imbufaliti: Calabria e Cutrone valgono meno di Sturaro e Kean

Questa mattina La Gazzetta dello Sport ha voluto stendere una lista contenente le valutazioni ai cartellini dei giocatori del Milan in questo momento della stagione. L’obiettivo della rosea era quello di sottolineare la crescita esponenziale del prezzo di alcuni elementi della rosa meneghina, invece alla lettura la reazione dei tifosi rossoneri è stata di sconcerto assoluto una volta che tali dati sono stati paragonati a quelli relativi ai calciatori della Juventus.

Valutazione giocatori: Calabria vale meno di Sturaro

Il primo nome della discordia è quello di Davide Calabria che secondo la rosea avrebbe visto la propria valutazione salire attorno ai 15 milioni di euro, tre milioni in meno di quanto speso dal Genoa per il cartellino di Sturaro prelevato a gennaio. Una differenza oggettivamente incomprensibile considerando che in stagione Calabria ha disputato ben 24 gare in più rispetto all’ex bianconero.

Due pesi e due misure per Juve e Milan: giovani talenti a confronto

Ma non è tutto: lo sbigottimento del web è rimasto tale anche per i 60 milioni di valutazione dati al capitano del Milan Alessio Romagnoli (quasi la stessa cifra di Rugani, stando sempre alle cifre del giornale) e soprattutto per i 25 milioni di Cutrone, valutato meno del bianconero Kean (30) nonostante, in base al rendimento attuale, il rossonero abbia disputato quest’anno 30 presenze e 8 gol in più dello juventino. La Gazzetta dello Sport da i numeri suffragata dalla tendenza del calciomercato italiano, secondo l’opinione pubblica, di premiare con ipervalutazioni qualsiasi elemento provenga dalla Continassa.