Zola: «Cagliari esperienza straordinaria, Mura era di un livello superiore»

Parma Coronavirus
© foto www.imagephotoagency.it

Gianfranco Zola ricorda i suoi trascorsi al Cagliari e il suo speciale rapporto con Gianni Mura: le parole di “Magic Box”

Gianfranco Zola, intervenuto in collegamento con gli studi di Sky Sport, ha analizzato la sua esperienza al Cagliari al tramonto della sua carriera e il suo legame con Gianni Mura, recentemente scomparso.

CAGLIARI«E’ stata una delle esperienze più belle che abbia fatto. Volevo fortemente da molti anni, non ero sicuro che poi sarebbe stata l’esperienza che volevo. Volevo arrivarci per dare un contributo al club, avendoci sempre giocato contro. A 36 anni non ne ero certo, ma le cose andarono molto bene. Fu un’esperienza straordinaria sia da calciatore che da persona».

RAPPORTO CON MURA«Il mio rapporto con Gianni è un rapporto forte, all’inizio della mia carriera mi ha supportato molto. Non solo con degli articoli, ma anche con le chiacchierate. Era una persona sempre in grado di darti il suggerimento giusto quando c’erano difficoltà. Era di un livello superiore, riusciva a trovare le migliori parole nei miei confronti, specie davanti a un bicchiere di vino. Sono molto legato a lui per questo, è sempre bello avere persone che parlano di calcio in maniera giusta e costruttiva».