Connettiti con noi

Focus

Allegri e la rimonta: ecco i calcoli da fare

Pubblicato

su

Nonostante la penalizzazione di 15 punti in classifica la Juventus riuscirà a compiere il miracolo qualificazione in Champions League?

Stasera al termine di Juventus-Atalanta sapremo se l’operazione rimonta in ottica Europa è possibile per i bianconeri. Ovviamente siamo su un piano del tutto teorico perché ancora non si conosce, al termine dei processi e dei vari ricorsi, se i punti di penalizzazione saranno effettivamente 15, di più, di meno e via con tutte le ipotesi possibili. Ma restiamo dentro il ragionamento di Massimiliano Allegri espresso ieri in conferenza stampa, che altro non è che la lettura dello stato delle cose esistente: ho saputo del -9 e mi sono fatto i calcoli, mi hanno detto del -15 e li ho rifatti. Si può realmente ipotizzare un’impresa di questo genere? Proviamo a fare qualche scenario.

1) La gara di stasera. Vincere oggi significherebbe rosicchiare 3 punti a una concorrente europea e, soprattutto, sconfiggere la squadra che in questo momento è la più in forma del campionato. Per la Juve sarebbe un piccolissimo passo in avanti in classifica (scavalcherebbe la Fiorentina), andrebbe a -9 dall’Atalanta (uno scarto comunque considerevole) ma costituirebbe un’iniezione di autostima superba. Il via a un altro genere di campionato con lo scatto giusto dai blocchi di partenza.

2) La Juve di Allegri, nel passato, è stata capace di infilare filotti record, come quello del 2015-16: 14 vittorie consecutive, 26 successi in 28 partite. Appunto, il passato. Ma se ci fosse tutta la rosa a disposizione, sarebbe così impossibile riuscire a fare un percorso non propriamente uguale ma dalle caratteristiche simili?

3) Prima del tracollo di Napoli, la Juve 2022-23 è già stata capace di stabilire 8 vittorie consecutive, per di più senza incassare gol. In quel periodo, dove i distacchi erano più ravvicinati rispetto a oggi, è passata dall’ottava posizione alla seconda. Il vero calcolo da fare è sulla concorrenza “europea”. Nello stesso arco temporale (lasciamo fuori il Napoli, ovviamente) la Juventus è riuscita a prendere 14 punti all’Atalanta, 13 alla Lazio, 12 alla Roma, 7 al Milan e 5 all’Inter. Arrivare quarti è assolutamente possibile, anche con i distacchi di adesso.

4) L’anno scorso alla Juventus sono bastati 70 punti per entrare in Champions League. Ce ne sono ancora 60 a disposizione. Al termine del girone d’andata del 2021-22 la quarta era l’Atalanta, a quota 38, un punto in più di quanto possono toccare oggi le 3 che mirano a quella posizione (bergamaschi e le due romane). Allegri ha fatto benissimo a fare i calcoli…

News

video