Connettiti con noi

Calcio Femminile

Benedetta Orsi: «Poter immaginare una vita basata sul calcio»

Pubblicato

su

Le parole della classe 2000, Benedetta Orsi, che ha fatto tutto il suo percorso dalle giovanili alla prima squadra del Sassuolo

Intervenuta come modello vincente della progettualità del Sassuolo fin dalle giovanili, Benedetta Orsi ha parlato ai giornalisti al convegno Un anno di generazione S. Le sue parole:

INFORTUNIO – «Sto bene, potrei stare meglio, mala riabilitazione prosegue bene: sono già passati due mesi e ho la fortuna di non essere sola in questo percorso. Ci facciamo forza insieme per andare avanti».

IL PERCORSO – «Io ho fatto tutto il percorso dalle giovanile per arrivare a esordire in Serie A con questa maglia e alla convocazione in Nazionale. Non ho fatto niente di diverso da quello che fa una semplice ragazza che ci mette tanta passione in quello che fa e non mi sono mai prefissata grandi obiettivi».

PROFESSIONISMO – «Oggi le bambine hanno una grande fortuna: poter immaginare una vita basata su questo sport e ci sono state tante lotte, tante conquiste e le ragazze più esperti riescono a godersi questo traguardo proprio tramite le più giovani che potranno fare di questo sport un lavoro. Nel pratico non cambierà niente, a Sassuolo ci hanno sempre trattato come tali. L’unico riconoscimento saranno le contribuzione che ora come ora sono importanti, ma secondaria se si guarda quando raccolto».

STAGIONE – «Si poteva fare qualcosa in più, ma abbiamo avuto tante defezioni e siamo state brave ad arrivare dove siamo arrivate».