Keita – Lazio, dietrofront: Milan più vicino

keita lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato Lazio: Gabbiadini torna al centro del mirino per gennaio. L’attaccante del Napoli ha una valutazione ancora piuttosto alta, ma i biancocelesti pensano alla possibile cessione di Keita: il senegalese dedica il gol contro la Fiorentina al suo procuratore Roberto Calenda, per lui niente rinnovo e partenza già stabilita per la Coppa d’Africa

Keita – Lazio: il Milan si rifà sotto – 5 gennaio

Il Milan è pronto per l’assalto a Keita Balde Diao della Lazio. Nonostante le voci delle ultime ore sembra che il Diavolo voglia metterci lo zampino a gennaio: prestito con diritto o obbligo di riscatto fissato a venti milioni di euro. Claudio Lotito da tempo ha detto di non voler accettare proposte inferiori a trenta milioni di euro ma i buoni rapporti con Adriano Galliani e con il Milan potrebbero portare a un accordo. Il club rossonero è pronto a sacrificare per quindici-venti milioni di euro M’Baye Niang pur di portare Keita a Milano. Secondo Il Corriere dello Sport l’affare potrebbe andare in porto anche se le trattative non sono iniziate ufficialmente.

Keita – Lazio, Mendes tratta per portarlo in Inghilterra, 4 gennaio

Il procuratore Jorge Mendes sta trattando per il trasfermento di Keita in Premier League. A riportarlo è Il Messaggero. Si allontana definitivamente l’ipotesi Milan per il senegalese?

Keita – Lazio, nessun ipotesi Milan – ore 22.51

I rumors del giorno parlavano di un passaggio del forte attaccante al Milan di Montella. L’ipotesi, però, ha avuto vita breve, visto che Roberto Calenda, agente del calciatore, l’ha così smentita su Twitter: «Ma quale accordo! Qui tutti che parlano di Keita: danno mandati, fanno cene a Dubai, accordi, incontri… Inventate di meno».

Keita – Lazio in bilico, c’è El Ghazi – 2 gennaio

Sempre più in bilico il futuro di Keita con la Lazio, il laterale d’attacco non sembra vicino al rinnovo e quindi i biancocelesti potrebbero venderlo. Per sostituirlo si pensa a Anwar El Ghazi, attaccante dell’Ajax finito un anno fa nel mirino del Milan e adesso obiettivo della Roma. Il derby di calciomercato potrebbe vincerlo la Lazio, dati i buoni rapporti di Igli Tare con Jorge Mendes, della cui chiacchierata scuderia fa parte l’olandese. Stando a La Gazzetta dello Sport per El Ghazi la Lazio potrebbe fare un’offerta di prestito con obbligo di riscatto fissato a otto milioni di euro, o almeno questo è il prezzo che avrebbe fissato l’Ajax. Si farà solo in caso di addio di Keita.

Keita – Lazio: incontro a febbraio – 31 dicembre

In casa Lazio continua a tenere banco la situazione legata al rinnovo del contratto di Keita Baldè Diao. L’esterno d’attacco senegalese non sarà a disposizione di Inzaghi nel mese di gennaio a causa della partecipazione alla Coppa d’Africa, ma salvo sorprese, non dovrebbe andare via dalla Lazio. La volontà è di trattenere il gioiellino cresciuto a Formello, alzerà l’asticella per accontentare le sue esigenze. Tanti i club in fila per il giocatore col contratto in scadenza nel 2018 ma Lotito vuole blindare il giocatore e secondo “Il Corriere dello Sport” al suo ritorno dalla competizione africana ci sarà un incontro per discutere del suo futuro. E i tifosi sperano possa essere ancora a tinte biancocelesti.

Keita – Lazio: ultima chance per Lotito – 28 dicembre

La Lazio deve far fronte alle richieste del Bayer Leverkusen per Keita ma per adesso il calciomercato è accantonato e si torna a parlare di rinnovo di contratto. Sembra infatti che sia l’ultima chance per Claudio Lotito per rinnovare l’accordo dell’ex Barcellona: il prossimo incontro (nonché il primo, una vera e propria trattativa non c’è stata) sarà quello decisivo e quindi prendere o lasciare. La Lazio è consapevole delle qualità di Keita e vuole prolungare il suo contratto alzando lo stipendio. Stando a La Gazzetta dello Sport l’ingaggio è pronto a essere portato da 600mila euro a 1.2 milioni di euro a stagione ma non è finita qui, potrebbe essere alzato addirittura a due milioni di euro diventando così uno dei più pagati in attesa di sapere che farà Biglia.

Keita – Lazio: il Bayer Leverkusen offre 22 milioni – 27 dicembre

Mentre la questione del rinnovo sembra esser diventata un ginepraio, Keita Balde Diao della Lazio fa gola ai top club europei, sopratutto in Bundesliga. L’edizione odierna del Corriere dello Sport parla di un forte interesse del Bayer Leverkusen: le ‘aspirine’, infatti, sono pronte a offrire una cifra consistente al club capitolino per strapparlo già sin da gennaio. Keita, in biancoceleste dal 2011, partirà per la Coppa d’Africa e proprio questo è un freno per i club interessati, che spenderebbero così più che a giugno 2017. La situazione è in divenire, tuttavia, qualora l’offerta fosse confermata potrebbe far vacillare la società di Claudio Lotito, impegnata anche con la questione rinnovi degli altri calciatori della rosa. Gli altri due casi spinosi sono quelli di Biglia e De Vrij: tuttavia, c’è ottimismo per quel che concerne la firma e il prolungamento di questi ultimi due gioielli della rosa.

Keita – Lazio: incontro a gennaio? – 26 dicembre

Ancora in alto mare le trattative per il rinnovo del contratto di Keita Balde con la Lazio. Secondo “Sky Sport” però il club del presidente Lotito non demorde e potrebbe incontrare l’agente del ragazzo tra pochi giorni. Keita sarà impegnato in Coppa d’Africa ma occorre un incontro per fare il punto della situazione e per provare a parlare del rinnovo: il giocatore ha il contratto in scadenza nel 2018 e senza la firma sul nuovo contratto potrebbe anche essere ceduto a gennaio.

Keita – Lazio: rinnovo ad un punto fermo

Tiene banco la questione del rinnovo di Keita Balde Diao con la Lazio. La riapertura del mercato, il prossimo 3 gennaio, come riprende l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, non aiuta certo la permanenza del calciatore. Il rischio di vederselo sfilare a gennaio diventa sempre più concreto, ma il club di Claudio Lotito ha ancora il tempo per tentare un ultimo assalto e convincerlo a firmare il rinnovo di contratto. Dopo la dedica al suo procuratore Roberto Calenda in occasione del gol contro la Fiorentina, tuttavia, non sembrano esser previsti incontri in programma tra le parti. Lotito, infatti, non ha intenzione di offrire un contratto da due milioni di euro l’anno e, allo stesso modo, il calciatore non sembra intenzionato a rinunciare ad un ingaggio ricco. E, intanto, come riportato dall’edizione odierna de Il Tempo, spunta anche l’ipotesi Gabbiadini: la Lazio vuole cautelarsi in caso di dipartita del suo pezzo pregiato e il nome dell’attaccante del Napoli potrebbe far comodo alla formazione di Simone Inzaghi.

Keita e la dedica al procuratore: l’addio… – 19 dicembre

Il gol segnato contro la Fiorentina ieri sera è stato ancora una volta l’emblema della rinascita di Keita, giocatore che diventa tanto più importante per la Lazio proprio quando pare a un passo dalla cessione. A non sfuggire ai più attenti, dopo le polemiche degli ultimi giorni e le voci riguardanti appunto un addio a gennaio, il labiale del senegalese dopo la rete messa a segno contro i viola: «È per te, Roberto». A fine partita Keita ha preferito glissare: «La dedica è per un amico. Il suo nome? Come dice un mio amico, chi sa, sa». Poco dopo sul profilo Twitter di Calenda è apparsa appunto la scritta: «Chi sa, sa». Tutto chiaro dunque: la dedica di Keita era proprio per il suo agente, Roberto Calenda, con cui si mormorava negli ultimi tempi un rapporto parecchio tormentato (lo stesso Calenda spingerebbe per l’addio alla Lazio). Sul piatto resta un presunto mandato che la Lazio avrebbe affidato al super-procuratore portoghese Jorge Mendes per la cessione di Keita all’estero ed il mancato rinnovo del giocatore, in scadenza di contratto nel 2018, che a questo punto non arriverà sicuramente per gennaio, visto che tra qualche settimana l’attaccante partirà con il suo Senegal per la Coppa d’Africa. La situazione resta abbastanza chiara ai più: per Keita si continua a parlare di addio, nonostante il gol alla Fiorentina, nonostante le prestazioni in campo.

Gabbiadini idea della Lazio

Possibile nuova inversione della Lazio sul calciomercato di gennaio: torna tra gli obiettivi Manolo Gabbiadini, attaccante al momento in uscita dal Napoli. Lo riporta stamane Il Tempo, confermando ancora una volta come il giocatore ex Sampdoria sia uno dei pallini principali del direttore sportivo biancoceleste Igli Tare, che ormai da anni lo segue. Che Gabbiadini sia in uscita dal Napoli non c’è dubbio: con l’arrivo di Leonardo Pavoletti in azzurro dal Genoa ed il recupero dall’infortunio di Arkadiusz Milik a breve, i partenopei potranno fare a meno dell’attaccante, che quest’anno non ha praticamente mai inciso quando chiamato in causa. Gabbiadini ha un ingaggio importante da 1,5 milioni di euro netti l’anno, ma non sarebbe certo un problema per la Lazio. Piuttosto lo sarebbe la cifra richiesta dal Napoli: 25 milioni di euro. Ecco perché finora per Manolo c’erano stati abboccamenti soprattutto di ricchi club inglesi (al momento ci sarebbe l’Everton in primissima fila). L’idea del Napoli è quella di vendere Gabbiadini mettendo da parte la cifra necessaria per prendere Pavoletti (che costerebbe 18 milioni di euro, bonus compresi) ed anche qualcosina in più.

Calciomercato Lazio: Gabbiadini al posto di Keita?

Di fatto al momento la Lazio resta però a caccia di un attaccante, o anche due. Andrà via Filip Djordjevic, quindi si lavora per una punta (Sebastien Haller dell’Utrecht e Alberto Paloschi dell’Atalanta restano in prima fila), ma il caso vero rimane quello legato a Keita Baldé, che dopo i dissidi estivi non ha più firmato il rinnovo propostogli dai biancocelesti e che a gennaio partirà per la Coppa d’Africa. Ecco, proprio una eventuale cessione di Keita, valutato una trentina di milioni di euro (ma Claudio Lotito potrebbe vedersi costretto a cederlo anche a qualcosina in meno per non arrivare a giugno con un solo anno di contratto rimanente), aprirebbe la strada, già a gennaio, ad un colpo in grande della Lazio e, come detto, Gabbiadini viene ritenuto al momento uno dei pallini di Tare per la possibile sostituzione del giocatore senegalese. Tutto resta adesso nelle mani di Keita e della Lazio…