Calciomercato, Raiola a ruota libera all’Ata Hotel!

© foto www.imagephotoagency.it

RAIOLA BALOTELLI CALCIOMERCATO MILAN JUVENTUS KASAMI – Ecco le parole di Mino Raiola raccolte dal nostro inviato all’Ata Hotel: “Il Milan con Balotelli si è rinforzato molto. La Juventus poteva prendere un attaccante? Non lo so, io avuto altre cose da pensare che seguire il calciomercato degli altri, ho seguito il mio. Sono incazzato nero, perchè il calciomercato in Italia si fa in un posto così… E’ come gli stadi, non c’è internet, non c’è niente, è una vergogna: non so chi cavolo organizza il calciomercato in questo albergo qui, ma questo posto dovrebbe essere messo giù per farci altre cose. Se il calciomercato italiano bisogna organizzarlo qui ragazzi, siamo veramente nella m***: d’altronde questo è lo specchio degli stadi italiani. All’estero non c’è bisogno di questo calciomercato qui, è tutto digitale: qui cerchiamo di fare le cose digitali, ma non funziona niente, salta internet, saltano gli ascensori, in Italia se non ci diamo una svegliata non andiamo da nessuna parte. Sorpreso dall’accoglienza per Balotelli? Perchè dovrei? E’ stata una bella accoglienza, però ce la aspettavamo, non era una sorpresa. Kasami di nuovo in Italia? Mah, speriamo, perchè qui con internet non si sa… In questo albergo internet è una cosa del futuro, gli ascensori funzionanti sono una cosa del futuro. Io il calciomercato non lo farei più fare in questo posto, perchè fanno brutte figure e la gente lo sa: non si può fare qui il calciomercato, una cosa importante per uno sport così importante in un un luogo dove ci sono tutti ma non riesci a lavorare efficientemente. Io non so chi ha inventato il calciomercato qui, ma l’organizzazione deve far sì che non si faccia di nuovo qui, perchè c’è da denunciare qualcuno. Milan su Kasami prima del Pescara? Io non parlo mai degli altri, io parlo solo di quello che si fa, speriamo che Kasami è passato davvero al Pescara. Salamon al Milan? Nel suo ruolo è uno dei migliori giocatori in Europa, tant’è vero che avevo 5 o 6 richieste dall’Inghilterra per lui, dalla Russia, dalla Germania, siamo stati 3 mesi per trovare la soluzione per portarlo al Milan. Sorridere? Io rido quando voglio, non sono un pagliaccio, non mi va di sorridere, sono incazzato nero, vieni a lavorare tu qui (ad un giornalista, ndr) che non ti funziona niente e vediamo se ti incazzi. Obiettivi di Balotelli? Non retrocedere (ironico, ndr). Che cacchio di domande mi fate pure voi? Se mi fai una domanda normale, magari avrai una risposta normale, se non hai domande normali da fare, levati dai c***. Salamon centrocampista? Anche Pirlo è nato in ruolo e poi ha giocato in un altro, non è importante. E’ un giocatore che gioca in difensa, a centrocampo… Poi col suo mister vedrà lui dove vorrà giocare. Intanto è già importante saper giocare su uno o due ruoli”.


Dal nostro inviato all’ATA Hotel Francesco Ponticiello.