Connettiti con noi

Calcio Estero

Cantona: «Rimpianto? Avrei voluto calciare più forte quel tifoso»

Pubblicato

su

Cantona

Eric Cantona torna sul famoso episodio di Selhurst Park quando colpì con un calcio volante un tifoso del Crystal Palace

Eric Cantona torna sul famoso episodio di Selhurst Park quando con un calcio voltante colpì Matthew Simmonds, un tifoso del Crystal Palace. Per questo fu squalificato per nove mesi dalla FA e fu condannato a lavori socialmente utili per ‘aggressione’. L’ex calciatore racconta quell’episodio nel film ‘The United Way‘, di cui è narratore e co-autore.

CALCIO AL TIFOSO – «Avrei voluto calciarlo più forte! Sono stato insultato migliaia di volte e non ho mai reagito, ma a volte si è fragili. Ho un solo rimpianto. Avrei voluto calciarlo ancora più forte. Sono stato squalificato per nove mesi, volevano che fossi un esempio»

FERGUSON – «L’infrazione dell’estate del 1995? Era solo un’amichevole, ma il giornalista era appollaiato su un albero e scattò una foto. Sfortunatamente non è caduto. Il giorno dopo era sui giornali e la FA voleva squalificarmi ancora di più. Ferguson trovò le parole giuste, come sempre. E io gli volevo bene e lo rispettavo. Come un padre. Quando un manager fa cose del genere per un suo giocatore, lui darà la sua vita all’allenatore, al club e ai tifosi. Erano tutti dietro di me. Alcuni club magari mi avrebbero licenziato, ma il Man United mi offrì un nuovo contratto. Questa è la differenza tra lo United e gli altri».

Advertisement