Connettiti con noi

Calcio italiano

Sassuolo, Carnevali: «Non regaleremo nulla al Milan. Marotta? Non è l’unico amico»

Pubblicato

su

Carnevali

Giovanni Carnevali, direttore del Sassuolo, ha parlato ai microfoni dl Corriere della Sera in vista dell’ultima sfida di campionato contro il Milan

Giovanni Carnevali ha parlato al Corriere della Sera in vista di Sassuolo-Milan.

FEBBRE SASSUOLO-MILAN – «Guardi, io spero che la partita con il Milan arrivi e si concluda in fretta. Dalla settimana scorsa il mio telefono non smette di squillare e domenica sera poi si è scatenato l’inferno. Centinaia di conoscenti chiedono i biglietti per la partita, ma lei capirà. Se erano pochi 75 mila posti per contenere tutti i tifosi del Milan contro l’Atalanta a San Siro, figuriamoci i 24 mila seggiolini del Mapei».

PRECEDENTI MILAN A SASSUOLO – «Non solo l’esonero di Allegri, poi causammo anche dolorose sconfitte quando in panchina c’erano Seedorf e Pippo Inzaghi. A dire il vero quest’anno abbiamo ottenuto ottimi risultati anche contro Inter e Juventus. Il Milan fa bene a pensare a eventuali festeggiamenti perché ha due risultati a disposizione. Detto questo, noi abbiamo il dovere di concludere il campionato nel migliore dei modi. Non regaleremo nulla, per essere chiari».

MAROTTA – «Non si è fatto sentire. Però scusi mica solo con lui ho un grande rapporto. Ho buone relazioni anche con Maldini e pure con Massara che è stato mio giocatore al Pavia, quando ero ds. C’era anche Allegri in quella squadra».

CONTINUA SU MILAN NEWS 24