CdS: Milan, c’è l’interesse di un fondo Usa

© foto www.imagephotoagency.it

Gli americani si inseriscono tra thailandesi e giapponesi

Il Milan, in attesa di conoscere il proprio destino, scenderà in campo domenica prossima contro la Sampdoria. Le vicende societarie non influenzano il gruppo guidato da Pippo Inzaghi, come affermato dallo stesso tecnico rossonero prima della trasferta di Palermo, ma in casa milanista continua a tener banco la questione societaria.

IL TERZO INCOMODO – La sfida a due, tra Bee Taechaubol e Richard Lee potrebbe presto vedere l’inserimento di un nuovo protagonista. Stando a quanto riferito dal “Corriere della Sera“, ieri, gli uomini del magnate thailandese hanno fatto visita allo studio legale milanese dove sono custoditi tutti i documenti e le carte del club rossonero mentre il giapponese nei giorni scorsi è stato ad Arcore per parlare con Berlusconi. Intanto, secondo il “Corriere dello Sport“, potrebbe spuntare un fondo americano che potrebbe garantire l’immediato investimento di 200-250 milioni di euro necessari per la prossima stagione (fondi necessari per il calciomercato ma soprattutto per ripianare i debiti), come auspicato dal presidente Silvio Berlusconi.