Chelsea, Sarri cede: «Insulti Burnley? Pagherò ma avevo le mie ragioni»

sarri chelsea
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Chelsea Maurizio Sarri si arrende e accetta la sentenza: nonostante gli insulti dovrà pagare una multa

Nella conferenza stampa pre Manchester UnitedChelsea, è tornato a parlare l’ex allenatore del Napoli Maurizio Sarri, criticato in Inghilterra per aver disertato l’intervista post partita contro il Burnley.

Sul caso Burnley, Sarri ha dichiarato: «Nella mia carriera ho commesso molti errori per cui posso capire che sotto pressione finisci col dire qualcosa che non vorresti. C’è stata una discussione accesa ma che resta sul campo. La multa? Sono uscito dall’area tecnica per una buona ragione ma penso che dovrò pagarla».

Sulla sua squadra e sul match con i Red Devils invece, l’allenatore ha detto: «Il Manchester fatto benissimo per tre mesi e nell’ultimo periodo hanno pagato qualcosa, ma succede e la prossima sarà una partita difficilissima. Loro hanno ancora una chance per finire fra le prime 4, dovranno vincere tutte le ultime tre partite ma anche noi abbiamo bisogno di punti e ci sarà da lottare. Proveremo a vincere ma soprattutto non dovremo perdere. Abbiamo due importanti obiettivi: il primo è chiudere fra le prime 4 e il secondo andare in finale di Europa League. E per il primo obiettivo, la partita di domenica è fondamentale».