Conferenza stampa Inzaghi: «Siamo in emergenza infortuni ma domani dovremo fare una grande gara»

Lazio Inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Conferenza stampa Inzaghi, le parole del tecnico biancoceleste in vista del match di domani contro il Parma

Quasi tutto pronto per il match di domani tra Parma e Lazio in programma al Tardini alle ore 18:00. Ecco le parole di mister Inzaghi nella consueta conferenza stampa della vigilia.

DELUSIONE – «I ragazzi erano molto delusi perché a parere mio abbiamo fatto una grande partita contro un avversario preparato. C’era amarezza di non aver portato a casa i tre punti ma la consapevolezza di aver fatto un’ottima gara. Abbiamo speso tanto sia fisicamente che mentalmente. La vittoria ci avrebbe creato meno scompensi».

INFORTUNI – «Il borsino poteva essere migliore, non ci saranno Radu. Milinkovic, Bastos e Lulic che oggi a malapena camminava. Si è trascinato da oltre un mese un problema importante e ora ha bisogno di fermarsi ma lo aspettiamo perché è troppo importante per noi. Speriamo che si possa risolvere in breve tempo».

OBIETTIVI – «Sedici partite, tantissimi punti a disposizione. Dobbiamo fare il nostro percorso partita per partita. Domani giochiamo contro una squadra rivelazione del campionato con ottimi giocatori. Domani bisognerà fare una grande prova, dobbiamo cercare di recuperare energie fino a domani per poi essere pronti per una grande gara».

LULIC-MARUSIC – «Mi auguro di si, ad oggi ti direi assolutamente di no. In passato Senad ha fatto cose importantissime con la Lazio, ora ha bisogno di un pochino di tempo per sistemare la caviglia. Lazzari sta facendo cose incredibili, c’era molta fiducia ma è andato al di la delle aspettative. Marusic sta sempre meglio, mi ha sempre dato tanto in campo. Adesso ha passato un mese e mezzo non nel migliore due modi ora è venti giorni che sta lavorando e sto considerando anche questa opzione. Devo ancora valutare, domattina varemo un piccolo allenamento ancora».

DIFESA – «Valuterò domani, posso lasciare Acerbi centrale e giocare con due tra Patric, Vavro e Luiz Felipe. Non guardo quello che farà il Parma ma guardo i miei giocatori per mettere in campo qualche giocatore fresco. Correa e Cataldi non partiranno sicuramente dall’inizio»

CORREA-CATALDI – «Dobbiamo verificarli domani mattina ma non partiranno dall’inizio. Hanno discrete sensazioni entrambi ma ora non possiamo permetterci di andare incontro a nuovi infortuni».

CLASSIFICA – «Stiamo facendo cose ottime ma dobbiamo continuare così. Non trovando una Juve o un Inter a questo ritmo sicuramente saremmo al comando. Noi non dobbiamo guardare avanti o indietro ma guardare solo noi stessi cercando in questa settimana di fare l’ultimo sforzo».

GARA – «Domani è una tappa importante. Siamo in emergenza ma sappiamo che è l’ultima gara di grandissimo sforzo. Questa settimana è stata molto intensa, troviamo una squadra molto fisica».

CAICEDO – «Caicedo e Immobile stamattina hanno fatto un buon lavoro. Sono affaticati ma ho avuto buone sensazioni. Altrimenti abbiamo Adekanye sapendo che avremo Correa sicuramente da gestire».