Connettiti con noi

Benevento News

Conferenza stampa Inzaghi: «Sassuolo fortissimo, ma noi ce la giochiamo con chiunque»

Pubblicato

su

Filippo Inzaghi

Filippo Inzaghi ha parlato alla vigilia di Benevento-Sassuolo

Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Sassuolo. 

SASSUOLO – «Se abbiamo questa classifica è perché questo gruppo ha lavorato bene. Dobbiamo agguantare il nostro scudetto a tutti i costi. Di fronte abbiamo una squadra fortissima con quattro nazionali italiani, vuol dire che ha una forza incredibile. Servirà la classica partita perfetta, ma il Benevento ha dimostrato che può giocarsela con chiunque».

SALVEZZA«Dobbiamo pensare a noi stessi, è tutto nelle nostre mani. Non siamo mai stati tra le ultime tre, questo deve darci la convinzione che possiamo raggiungere questo sogno. Conosciamo già i risultati, sarà una grande chance. È una occasione che vogliamo sfruttare a tutti i costi».  

PANCHINA D’ARGENTO – «Mi farà piacere ricevere domani questo premio. Mi dispiace che non ci siano i tifosi perché questo è un premio di tutto il Benevento. Ciò che chiedo è che non dobbiamo accontentarci di sorprendere. Non dobbiamo mai fermarci di sognare, provando a fare una grande partita contro una squadra molto forte». 

VIOLA – «Sta bene, come tantissimi calciatori. Devo scegliere tra lui e Schiattarella. È una scelta complicata perché chi per un motivo o chi per altro non sono al massimo della condizione. Adesso stanno bene, ma non li reputo ancora in grado di giocare dall’inizio insieme. Sarà difficile, ma so che chi andrà in panchina sarà un’arma vincente in corso d’opera». 

LETIZIA  – «Dopo settanta giorni bisogna valutare bene. Letizia è guarito, volevo dargli almeno un quarto d’ora contro il Parma. Probabilmente ha sessanta minuti, devo cercare di capire se farlo entrare dall’inizio o a mezz’ora dalla fine. Devo ragionarci bene. L’importante è che sia guarito».

Advertisement