Conferenza stampa Ranieri: «Non ci siamo disuniti. Regini simbolo della Sampdoria»

Iscriviti
Sampdoria Ranieri
© foto www.imagephotoagency.it

Conferenza stampa Ranieri: le parole del tecnico della Sampdoria dopo la vittoria conquistata al Ferraris contro il Brescia

(Alessio Eremita, inviato a Genova) – Claudio Ranieri è intervenuto in conferenza stampa per analizzare la vittoria contro il Brescia: «Abbiamo subito gol alla prima loro occasione. Meglio all’inizio che alla fine. La squadra non si è disunita e ha macinato gioco, sono soddisfatto di tutto quanto fatto dai ragazzi».

Su Vasco Regini«È il simbolo di questa Sampdoria. Non è mai stato preso in considerazione, ma si allena con una serietà encomiabile. Altro esempio è Murillo: lo metto dentro e fa bene gli ultimi dieci minuti. Ho un ottimo gruppo».

Sul mercato«Ho bisogno di un centrale difensivo di destra, il presidente lo sa. Preferisco avere gente che mi conosce, ma un difensore in più mi farebbe comodo».

Su Ronaldo Vieira: «Sa cambiare gioco e quando è uscito gli ho chiesto quanti lanci avesse fatto. L’ho sgridato, ne ha fatti pochi».

Sulla partita contro la Lazio«La squadra di Inzaghi sta toccando il cielo con un dito, è sicura e gioca bene. Ci aspetta una partita molto difficile».

Su Fabio Quagliarella«Non è invecchiato di colpo. Parliamo del capocannoniere dello scorso campionato. Sta giocando bene, aveva difficoltà a trovare il gol e oggi finalmente sta raccogliendo il frutto del suo lavoro».

Su Karol Linetty: «Lo conosciamo bene. Una volta che entra in squadra, non lo toglierò più».

Su Manolo Gabbiadini«Ha visto poco la porta? Oggi passa in cavalleria. Avrà tenuto i gol per la prossima».