Coppa Italia, Mihajlovic ai microfoni nel dopogara

© foto www.imagephotoagency.it

Alla chiusura della sfida di Coppa Italia che ha visto uscire vincente la Fiorentina di Sinisa Mihajlovic, il mister si presenta in conferenza stampa commentando il match, sottolineando come questo sia stato condizionato dal grande caldo (39 gradi a Firenze, ndr) ma portato a buon termine con l’impegno messo in campo.
Mihajlovic ammette qualche difficoltà  difensiva, sulla quale dover lavorare ancora.
In merito a Montolivo, il mister non vuole alzare polveroni, quello che più gli interessa è che, sebbene il giocatore sia stato fischiato all’uscita, durante la partita non ci sono state reazioni negative nei suoi confronti. “Cose che capitano” è il commento di Sinisa.
Quanto al match in sè, loda Gilardino e Cerci, fondamentali nell’incontro, senza dimenticare però come la gara sia stata merito di tutti gli uomini in campo.
Nota su Jovetic, per il cambio complice la maglietta strappata dal giocatore durante l’incontro: mancava una maglietta per sostituirla.
Non dimentica neanche l’ex Di Carmine, realizzatore della rete del Cittadella, vedendo per lui un futuro in serie A.
In chiusura risponde alla domanda su un eventuale addio di Gilardino alla società  toscana: “Gilardino è importante, nemmeno c’e’ da parlarne. Rimangono i giocatori che danno tutto per la maglia”, la sintesi delle sue parole.
E per finire, annuncia che ci sarà  un nuovo acquisto prima del termine del calciomercato.