Muro Atalanta: primo no alla Roma per Cristante – ESCLUSIVA

cristante
© foto www.imagephotoagency.it

Roma che già lavora alla costruzione della prossima squadra: fari puntati su Cristante, ma l’Atalanta dice no. I dettagli della situazione

La Roma ha messo nel mirino Bryan Cristante: il centrocampista classe ’95 in forza all’Atalanta è stimato – oltre che per il suo valore intrinseco – per una duttilità che fa al caso del calcio moderno. Il gioiello nerazzurro ha infatti dimostrato di potersi districare alla perfezione sia sulla linea di centrocampo che avanzato di qualche metro a ridosso degli attaccanti: qualità nella gestione del pallone, eccellente la scelta nei tempi di inserimento, fattore che – quando siamo appena dopo il giro di boa della stagione – ha già portato in dote dieci reti complessive. Il direttore sportivo della Roma Monchi ha preso nota del rendimento di Cristante e lo ha puntato come tassello nella costruzione della squadra che sarà: lì dove, se non a breve comunque in un lasso di tempo contenuto, occorrerà rigenerare anche il settore di centrocampo con alternative dinamiche di passo e ritmo.

Muro Atalanta: rifiutata l’offerta della Roma

Primi contatti avvenuti già negli ultimi mesi del 2017: manifestazioni d’interesse e promesse di incontrarsi e mettersi ad un tavolo per parlarne. Poi una sessione invernale di calciomercato in cui l’Atalanta – complici i tre fronti della sua stagione, con gli impegni aperti in campionato, Europa League e Coppa Italia – ha irrevocabilmente scelto di non privarsi di alcun pezzo significativo del suo organico. La Roma, preso atto della volontà, ha rimandato la questione ma – secondo quanto appreso in esclusiva dalla nostra redazione – avrebbe in questi giorni avanzato una prima proposta di massima per sondare il terreno: venticinque milioni di euro all’Atalanta per prelevare il cartellino di Bryan Cristante, immediato il rifiuto del club bergamasco. Convinto, in caso di cessione, di poter ricavare una somma ben maggiore: il percorso di valorizzazione avviato nel gennaio del 2017 e manifestatosi con forza nel corso dell’attuale stagione è evidente, la crescita di Cristante risulta essere vertiginosa, ragion per cui l’Atalanta ritiene il valore del calciatore più elevato. Rispedita al mittente la prima proposta: atteso il rilancio, la Roma vuole Cristante e studierà la contromossa giusta, magari servendosi di una contropartita tecnica per ridurre la parte cash dell’operazione. Per anticipare la concorrenza ed assicurarsi uno dei prospetti più brillanti del calcio italiano.