De Biasi: «Il gesto di Edi Rama è una lezione al mondo»

Iscriviti
de biasi italia
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex ct dell’Albania, Gianni De Biasi, ha commentato sulle pagine della Gazzetta dello Sport il gesto del presidente Edi Rama

Gianni De Biasi, ex ct dell’Albania, ha commentato il gesto fatto dal presidente albanese Edi Rama nei giorni scorsi, quando ha inviato 30 medici dal suo Paese in Italia per combattere il Coronavirus. Queste le parole dell’ex tecnico del Toro sulle pagine della Gazzetta dello Sport.

SORPRESO – «Assolutamente no, tutt’altro. Conosco molto bene gli albanesi, posso dire con convinzione che sono un popolo meraviglioso. Mi onoro di essere un amico del presidente Rama, è una persona di altissimo profilo. Da parte sua e di tutta l’Albania c’è stato un gesto di enorme generosità verso l’Italia. Non mi sorprende: è tipico dell’animo degli albanesi».

GESTO – «Il gesto di Rama ha demolito in un colpo solo tutti i pregiudizi ingiusti che noi italiani abbiamo avuto verso questa comunità. Dopo il coronavirus, per loro in Italia nulla sarà più come prima. Ma fatemi dire che gli albanesi da noi sono stati preceduti da etichette che non gli appartengono: io li ho conosciuti bene, nelle città come nelle zone rurali. Sono persone semplici, generosi, grandi lavoratori. È grazie a questo se negli ultimi 5-6 anni hanno compiuto passi da gigante in tutti i settori. Basti pensare al calcio, a Tirana hanno uno stadio nuovo meraviglioso».

RAMA – «È un uomo di grande cultura, ha viaggiato tanto e parla, oltre l’italiano, l’inglese, il francese e lo spagnolo. Ama davvero l’Italia e il nostro calcio, infatti non nasconde mai e a nessuno di essere un tifoso della Juventus. Anzi, ora che ci penso potremmo chiudere così: il suo è stato un gesto che incarna in toto la filosofia del Toro, fa specie che sia partito da uno juventino».