Connettiti con noi

Calciomercato

Driussi – Sampdoria: parla l’agente. C’è il piano B

Pubblicato

su

ferrero sampdoria

Driussi – Sampdoria: i blucerchiati sulle tracce dell’attaccante del River Plate per la sessione di calciomercato di gennaio. Primo rifiuto degli argentini, ma i blucerchiati non mollano: ecco i possibili scenari

Driussi – Sampdoria: l’agente conferma, ma… – ore 23:15

Novità sul futuro di Sebastian Driussi, talento di proprietà del River Plate. Il calciatore argentino classe 1996 è finito nel mirino della Sampdoria che avrebbe offerto 6 milioni di euro per il suo cartellino. L’agente del talento del River ha ammesso, ai microfoni di “Sportitalia“, l’interesse della Samp e ha parlato anche di un interessamento della Fiorentina. Al momento però, il procuratore, ha chiuso le porte a una partenza del giocatore.

Driussi – Sampdoria: il River Plate dice di no, ma… – 13 gennaio

Non si ferma la corsa della Sampdoria sul mercato di gennaio per Sebastian Driussi e ci sono novità. Secondo i rumors argentini il River Plate per l’attaccante avrebbe rifiutato una prima offerta da 6 milioni di euro (pare proprio dalla squadra blucerchiata). In proposito la risposta del presidente del club di Buenos Aires, Rodolfo D’Onofrio, è stata piccata: «Driussi ha una clausola da 14 milioni di euro ed un contratto fino al 2019, se non arrivano offerte per quella cifra, noi non lo cediamo». Che tradotto significa che i 6 milioni offerti dalla Sampdoria sono ancora troppo pochi. Eppure l’agente del giocatore, Gustavo Pedrozo, si è già esposto sulla vicenda: «Ci sono un paio di squadre europee effettivamente molto interessate a lui. Il River Plate farà le sue valutazioni, il ragazzo rispetterà ogni decisione, è molto grato al suo club per il recente rinnovo». Il timore del River pare si quello che il solito manipolo di agenti e intermediari sudamericani si muova per offrire il giocatore al miglior offerente, causando malcontento e spingendo per la cessione, del resto la stessa Sampdoria non mollerebbe il ragazzo avendo ormai già messo in preventivo per giugno la cessione di Luis Muriel: prendere Driussi potrebbe essere un investimento sia che rimanga come sostituto del colombiano, sia che parta nel giro di poco tempo lasciando una plus-valenza. Possibile un’altra soluzione anche: che la Sampdoria prenda subito Driussi per una cifra equa (ma non quella della clausola), lasciandolo però, su richiesta del River, in Argentina almeno fino a fine stagione, quando poi dovrebbe arrivare in Italia.

Driussi – Sampdoria: operazione stile Correa – 12 gennaio

Nuovi retroscena riguardanti l’operazione che potrebbe portare alla Sampdoria sul mercato di gennaio Sebastian Driussi, attaccante argentino attualmente in forza al River Plate. Il giocatore, che ha firmato un rinnovo qualche mese fa fino al 2019 con clausola rescissoria di 14 milioni di euro, potrebbe arrivare a Genova, magari a titolo definitivo, con pagamento rateizzato, ovvero spalmato su più mensilità, per poi andare via già alla fine della stagione. Si tratterebbe di una operazione che ricalcherebbe in tutto e per tutto quella che ha portato alla Sampdoria Joaquin Correa, esterno arrivato in blucerchiato dall’Estudiantes nel gennaio 2015 per quasi 9 milioni di euro ed andato via in estate al Siviglia per il doppio (bonus compresi) con netta plus-valenza a favore della Samp. Nelle idee sampdoriane, scrive La Repubblica, insomma Driussi potrebbe ambientarsi nei prossimi mesi al calcio europeo, mettendosi in mostra e contribuendo alla causa della società, per poi diventare un elemento utile al bilancio, magari col prezioso contributo di un fondo, come è stato per l’affare Correa…

Driussi – Sampdoria: le ultime

Nome nuovo nel mercato della Sampdoria: il club doriano, a sorpresa, è sulle tracce di Sebastian Driussi, attaccante classe 1996 di proprietà del River Plate, finito nel recente passato sul taccuino dell’ex direttore dell’Inter Mirabelli. In 14 presenze con la maglia del River ha già messo a segno 10 gol e l’interesse dei doriani sembra essere concreto. La Sampdoria ha messo sul piatto 4 milioni di euro ma il River ne ha chiesti di più, 15, quelli della clausola di rescissione. La strategia della Samp potrebbe essere quella di ottenere il giocatore in prestito con diritto oppure obbligo di riscatto. Intanto Ferrero ha confermato l’interesse per Verre e ha parlato anche di Cassano: «Verre? Mi piace molto. E’ un ragazzo di talento, con potenzialità importanti. Cassano in Cina? Ancora che mi chiedete il suo futuro. Come siete antichi a pensare a lui. Faccia come vuole». I doriani contiuano a seguire il difensore Oikonomou del Bologna e Sabelli del Bari. In caso di addio di Dodò (seguito da Udinese e Flamengo) scatterebbe l’affondo per Santon dell’Inter. A riferirlo è “Sky Sport“.