Fiorentina, Antognoni: «Juventus ferita, ancora più difficile da incontrare»

antognoni fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

Il club manager viola analizza alla vigilia la gara di Torino, ovviamente la Juventus è favorita, ma la Fiorentina dovrà dare tutto, visto l’importanza della sfida per i tifosi gigliati

Giancarlo Antognoni è intervenuto a Radio Onda Libera, parlando della supersfida Juventus-Fiorentina, queste le sue parole: «La Juve di per sè è pericolosa, una Juve ferita lo è ancora di più. Noi comunque dobbiamo fare la nostra partita e giocare come sappiamo, consapevoli che troviamo una squadra che ha ucciso il campionato».

Facendo un passo indietro il dirigente viola, dice la sua sull’eliminazione dei bianconeri in Champions League: «La Juventus è stata sorpresa dalla brillantezza di questi giovani dell’Ajax, ne prenderei diversi per la mia Fiorentina. De Ligt e Neres, quelli che mi hanno impressionato di più».

L’intervista con Antognoni si chiude, con un commento sul ritorno di Montella, sulla panchina della Fiorentina: «Sembra molto motivato, il suo ritorno in Italia è positivo, soprattutto a Firenze aveva ottenuto ottimi risultati nelle tre stagioni in cui c’è stato e la società, ha investito su di lui pensando che possa fare bene come ha già fatto. Siamo dispiaciuti per come ci siamo lasciati con Pioli».