Fiorentina, Tomovic: “Montella meglio di Mihajlovic”

© foto www.imagephotoagency.it

FIORENTINA TOMOVIC MONTELLA MIHAJLOVIC – Intervistato oggi dai microfoni di Brivido Sportivo, il difensore della Fiorentina Nenad Tomovic ha parlato di moleplici argomenti riguardanti la sua avventura in viola. Un’avventura che il giocatore serbo, spera di continuare.

“Quando sono arrivato a Firenze sapevo di essere approdato in una grande piazza ed in una bellissima città. Conoscevo l’ambiente e non avevo nessun tipo di dubbio quando ho accettato. Poi, quando sono arrivato, sapevo di trovare Jovetic, Ljajic e Savic, tre giocatori che avevo già conosciuto e con i quali, tra l’altro, avevo giocato contro alcuni derby a Belgrado. E sapevo anche di trovare Seferovic, col quale ho giocato insieme a Lecce. Qua a Firenze mi trovo benissimo e vorrei rimanere a lungo, le parole del giocatore.

Sui vari allenatori della sua avventura in viola:Un paragone Mihajlovic-Montella? Sono un po’ diversi. Mihajlovic è un po’ chiuso, mentre mister Montella è più aperto. E io, sinceramente, preferisco più un tecnico dal carattere aperto, un allenatore che scherza anche con i propri giocatori. Per quanto riguarda il giudizio a livello tecnico, sono bravi entrambi. Di Montella mi piacciono molto gli allenamenti e il modo di lavorare del suo staff. Si vede che sono tutti molto preparati e organizzati. Il ruolo? Preferisco giocare al centro della difesa, ma non ho nessun problema: gioco dove decide il mister. Difesa a tre o a quattro? Negli ultimi anni ho sempre preferito giocare in una difesa a tre. Anche se a dire il vero non è che le cose cambino molto se ci sono degli esterni bravi a coprirti. Si può dire che è quasi uguale. I miei compagni di reparto? Mi trovo bene con tutti, in particolar modo sono rimasto colpito da Gonzalo Rodriguez: è un grandissimo giocatore, diverso da Roncaglia che invece è un lottatore. Senza dimenticare Savic, che nonostante la giocane età ha l’esperienza di un veterano”.

Su di alcuni “gossip” circolati negli ultimi giorni e non solo: Lite Montella-Roncaglia? Voci infondate. Loro hanno un ottimo rapporto e scherzano sempre. L’obiettivo della stagione?  Diciamo che in questo momento il nostro obiettivo è l’Europa League. Poi, vedremo. Se verrà qualcosa in più sarà ben accetta. Chi mi ha sorpreso fra i compagni? I più forti sono Gonzalo Rodriguez e Borja Valero, il più sorprendente Savic, il più simpatico Lupatelli e il più matto… Come giocatore di sicuro Roncaglia, però dico anche Seferovic  e Toni, due simpatici che scherzano sempre. Jovetic? Tutti si aspettano molto da ‘JoJo’, ma lui sta già dando tanto e spende molto durante ogni partita. Lui è una punta un po’ diversa rispetto a quello che vorrebbe anche il mister. Lui vuole giocare sempre, si sacrifica molto per la squadra e questo lo limita in fase offensiva. Sicuramente, poi, gli manca un po’ il gol”.